ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5POLITICA

Torna il consiglio, riflettori sul bilancio consolidato

L’attesa è finita, palla al centro e si gioca. Si svolgerà questo pomeriggio, con inizio alle ore 17 (ma l’orario dalle parti di via Iasolino è un optional, ed anche il nuovo corso sembra aver ereditato la vecchia e pessima abitudine del passato), una nuova ed importante seduta del consiglio comunale di Ischia, convocata dal presidente del civico consesso Ottorino Mattera e che ha visto andare deserta – come da prassi consolidata – la prima convocazione che era stata fissata per lo scorso 30 ottobre. Diversi sono i punti all’ordine del giorno, ma ad ascoltare i rumors della vigilia ci sarà da “divertirsi” sulla questione legata al cosiddetto bilancio consolidato. Un argomento, è vero, di natura strettamente contabile e dunque tecnica, ma che potrebbe creare (il condizionale è comunque d’obbligo) qualche imbarazzo all’interno della maggioranza. Quello che preoccuperebbe sono i conti della società partecipata Ischiambiente, che non convincerebbero proprio tutti i rappresentanti dell’amministrazione, che potrebbero porsi il problema di alzare la manina per votare a favore. La minoranza affila le armi e promette, almeno queste sono le intenzioni, un atteggiamento decisamente meno soft rispetto a quello tenuto nei primi consigli comunali.

Gli altri punti all’ordine del giorno saranno i seguenti: fruizione dei servizi da parte degli abitanti delle isole, Ischia zona disagiata per i servizi pubblici locali (pspedale, presidi sanitari, giustizia, Agenzia delle Entrate, Inps, centro per l’impiego, trasporti. Indirizzi; elementi di criticità del servizio sanitario di Ischia. Richiesta determinazioni urgenti per l’oncologia; realizzazione nuovo parcheggio ex Jolly, discussione e determinazioni; piano traffico e trasporti, discussione e determinazioni; Tarii, deroga temporanea all’applicazione dell’autoliquidazione; Tassa di soggiorno 2016, discussione e determinazioni; Ospedale Rizzoli di Lacco Ameno, riconoscimento di Ischia zona disagiata, discussione e determinazione; individuazione sede da destinare agli uffici Agenzia delle Entrate. Troppo facile rimarcare come anche sulla questione legata al parcheggio di San Ciro non mancherà maretta.

Gaetano Ferrandino

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close