Statistiche
SPORT

Tornano a Procida i Giochi della Gioventù

I Giochi della Gioventù sono tornati, dopo due anni di stop a causa della pandemia, a portare il sorriso ai tanti bambini impegnati nei vari giochi e sport. Il Campo sportivo “M. Spinetti” e le spiagge della Chiaiolella hanno accolto circa 500 allievi dell’Istituto Capraro che hanno dimostrato, con il sorriso, la voglia di tornare a vivere liberamente, soprattutto senza mascherina. In quest’anno particolare gli allievi hanno omaggiato Procida realizzando il più grande logo di Capitale della Cultura mai visto.

“Da bambino si sognava partecipando ai giochi della gioventù, erano le nostre piccole olimpiadi. I giochi della gioventù sono da sempre la faccia bella e pulita dello sport, perché i protagonisti sono i bambini, i nostri giovani.” Queste le parole del delegato allo Sport Carmine Sabia. “Da molti anni i giochi hanno come slogan “Tutti protagonisti, nessuno escluso”, che si abbina al mondo scolastico dov’è necessario un modello aggregativo positivo. La scuola e il mondo dello sport possono contribuire insieme a creare un saldo legame e un modello educativo per i nostri giovani.” Conclude il delegato. Un ringraziamento va alla Dirigente Dott. Rossella Salzano, sempre vicina alle esigenze dei ragazzi, e a tutti i docenti impegnati che hanno contributo al “ritorno” dei Giochi della Gioventù”.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex