CULTURA & SOCIETA'

Tornano sull’isola le “24 ore per il signore” volute da Papa Francesco per il rilancio della liturgia quaresimale: a Portosalvo il Decanato di Ischia celebra l’iniziativa vaticana nel giorno dell’Assunta

SOLENNE CONCELEBRAZIONE DELLA MESSA DAVANTI ALLA ESPOSIZIONE DELL’ EUCARESTIA E SANCITO L’ATTO DI CONSACRAZIONE DELL’UCRAINA E DELLA RUSSIA AL CUORE IMMACOLATO DI MARIA – L’IMPORTANZA DEL DECANATO E DELLA SUA FUNZIONE ORGANIZZATIVA – LE PAROLE DEL PAPA :” Dio, afferma Papa Francesco, “ha progetti di pace e non di sventura’”. Allora “ci consacriamo a Maria per entrare in questo piano, per metterci a piena disposizione dei progetti di Dio”. La Madre, prega il Pontefice, “prenda oggi per mano il nostro cammino: lo guidi attraverso i sentieri ripidi e faticosi della fraternità e del dialogo, sulla via della pace”

Venerdì mattina 25 marzo scorso, Solennità dedll’Annunziata e quarto venerdì della Via Crucis nell’ambito della liturgia quaresimale, il Decanato di Ischia rappresentato daile sette parrocchie sul territorio diocesano del capoluogo isolano, in osservanza dell’iniziatvia di Papa Francesco, “24 ore per il Signore” si è riunito nella Reale Chiesa di Santa Maria di Portosalvo a Porto d’Ischia per concelebrare tutti insieme la Messa Solenne davanti alla esposizione dell’ Eucarestia e sancire l’Atto di Consacrazione dell’Ucraina e della Russia al Cuore Immacolato di Maria.

Il Decanato di Ischia comprendeva le parrocchie dello Spirito Santo a Ischia Ponte con parroco Don Carlo Candido, di Gesù Buon Pastore di via Leonardo Mazzella con parroco Don Antonio Angliolini, di San Antuono-San Domenico con parroco Don Giuseppe Nicolella, dell’Annunziata con Amministratore Parrocchiale don Carlo Mazzella, di Santa Maria delle Grazie di San Pietro a Porto d’Ischia con parroco Don Agostino Iovene, di San Ciro in via delle Terme con parroco Don Marco Trani e di Santa Maria di Portosalvo (chiesa parrocchiale ospitante) con parroco Don Luigi De Donato. Al rito hanno preso parte anche altri sacerdoti e un buon numero di fedeli delle rispettive parrocchie. La funzione religiosa ha occupato tutta la mattina con la solenne Concelebrazione delle 9,00 e si è snodata per le ore successive con altri riti quali Ora Nona e Coroncina alla Divina Misericordia e Vespri Eucaristici fino alle 19.00 della sera con il rito della Via Crucis. “24 Ore per il signore” si è conclusa ieri sabato 26 marzo con Messa con Lodi ed Esposizione dell’Eucarestia, l’ Ora Sesta e Benedizione Eucaristica. Quindi .Come in ogni Quaresima,è tornato anche l’appuntamento “24 Ore per il Signore” a Ischiaq come nel mondo. Si tratta della nona edizione. A dare il via all’iniziativa, promossa dal Pontificio Consiglio per la promozione della nuova Evangelizzazione, è stato l’altro ieri venerdì 25 marzo, ndl gioro dell’Assunta, Papa Francesco che ha presieduto una celebrazione penitenziale nella Basilica di San Pietro. Il Pontefice – l’Ufficio delle Celebrazioni liturgiche pontificie – ha presieduto il Rito per la Riconciliazione di più penitenti con la confessione e l’assoluzione individuale. Il tema scelto per questa edizione è stato : “Supplica alla Madonna per la paced e la fine della guerra””. Nata otto anni fa a Roma, “24 Ore per il Signore” si è diffusa rapidamente in tutti e cinque i continenti. Con l’iniziativa in ogni Diocesi almeno una chiesa è rimasta aperta per un giorno in modo da offrire a tutti i fedeli e i pellegrini la possibilità di fermarsi in adorazione e confessarsi. Si tratta di un appuntamento in concomitanza con la Quarta domenica di Quaresima, Dominica in Laetare.  Come ha  ricordato il Santo Padre nella lettera Apostolica Misericordia et MiseraIl Sacramento della Riconciliazione ha bisogno di ritrovare il suo posto centrale nella vita cristianaun’occasione propizia può essere la celebrazione dell’iniziativa 24 ore per il Signore nella IV domenica di Quaresima, che ha già trovato molto consenso nelle Diocesi e che rimane un richiamo pastorale forte per vivere intensamente il Sacramento della Confessione” COSA E IL DECANATO ? Il termine è relativamente nuovo e viene usato spesso in certe diocesi del mondo. Sull’isola lo ha insturatgo il precedente Vescovo passato alla Diocesi di Caserta Mons. Pietro Lagnese. A volte negli ambienti delle chiese locali si possono sentire o leggere i termini “decanato” o “decano” sul bollettino parrocchiale o negli annunci domenicali. In questro il parroco della Chiesa dello Spirito Santo ad Ischia Ponte fa scuola. Nel più recente Codice di Diritto Canonico, ai vescovi è stata data l’autorità di assemblare le parrocchie in gruppi geografici più piccoli. Questi gruppi di parrocchie all’interno di una diocesi sono state poste sotto la cura di un “decano” e chiamati “decanati”. Il termine “decano” deriva dal latino decanus, che originariamente si riferisce a un leader incaricato di dieci persone.L’obiettivo di questa organizzazione è assistere il vescovo nella sua amministrazione della diocesi. Una diocesi è spesso un’ampia regione geografica, e per governarla in modo efficace il vescovo ha bisogno di decani che aiutino a supervisionare le parrocchie e ad assicurare che funzionino in modo adeguato. In alcuni casi in cui il vescovo non è fisicamente in grado di essere presente a un importante evento ecclesiale, il decano sarà nominato suo rappresentante. Ad esempio, spesso un decano insedierà un sacerdote come nuovo “pastore” di una parrocchia. Se i decani non hanno grande autorità ufficiale per rendere esecutiva la legislazione nelle parrocchie, sono i rappresentanti locali del vescovo. Se c’è una questione relativa a una parrocchia o a un sacerdote, ai laici viene detto di consultare in primo luogo il decano locale. Se la questione non viene risolta, il decano dovrebbe poi presentare il problema al vescovo. Nelle aree in cui ci sono molti cattolici dispersi su un’area particolarmente vasta, i decanati sono uno strumento efficace che aiutano il vescovo a mantenere l’unità nel suo gregge.

Speciale servizio fotografico di Giovan Giuseppe Lubrano Fotoreporter

antoniolubrano1941@gmail.com

info@ischiamondoblog.com

Ads
Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex