CRONACA

Trasporti su gomma, in arrivo cinque autobus per l’isola

La notizia è stata data ieri mattina dall’ingegnere Mariano Vignola, in occasione del tavolo di concertazione con l’Eav Bus, tenutosi presso il Comune di Ischia

Prosegue il tavolo permanente di discussione tra l’Eav Bus e l’isola di Ischia. Dopo l’ultimo summit tenutosi lo scorso aprile, ieri mattina, presso il Comune di Ischia, si è svolto un nuovo incontro tra i vertici Eav – rappresentati dall’ingegnere Mariano Vignola- il Coordinamento Mobilità, presieduto dal Portavoce Salvatore Sodano, le amministrazioni e diversi rappresentanti delle associazioni isolane di categoria. Punto focale della riunione, la situazione del trasporto pubblico  su gomma  di Ischia. Una situazione al momento non propriamente delle migliori, tra mezzi oramai obsoleti e di numero inferiore rispetto a quanti dovrebbero effettivamente esserne in funzione sul territorio per garantire un servizio adeguato. Sull’isola, infatti, dovrebbero circolare almeno una cinquantina di autobus, ma al momento, in attività, ve ne sarebbero solo una quarantina. E purtroppo la situazione, almeno nell’immediato, potrebbe migliorare soltanto di poco.  Per un numero più consistente di bus, infatti, si dovrà attendere la fine di questo anno. La Regione Campania, come spiegato dall’ingegnere Vignola, avrebbe recentemente proceduto all’acquisto di nuovi autobus da mettere in servizio sul territorio flegreo. All’Eav Bus sarebbero stati assegnati 47 bus che saranno, però, solo nei prossimi mesi messi in servizio nei vari Comuni, con maggiori criticità, tra cui anche l’isola di Ischia dove opera la suddetta azienda di trasporto su gomma. I primi diciannove entreranno in circolazione non prima di dicembre, ma non è ancora dato sapere quanti di questi saranno assegnati ad Ischia. Sempre l’Eav Bus avrebbe in corso un secondo bando di gara per un centinaio di autobus, ma il completamento dello stesso si  avrà con molta probabilità soltanto il prossimo anno.

Entro questo agosto, comunque, sull’isola saranno messi in circolazione cinque nuovi autobus  a servizio delle linee principali. Qualche mese fa, infatti, lo ricordiamo, il parco autobus ischitano erano stato  implementato di cinque pollicino, bus dalle piccole dimensioni messi, però, a servizio per l’espletamento di corse minori quali linea C12 C13, 7, 4, 8, 15, 16, 21, 22, 23, 24. Questa volta, quindi, gli autobus in arrivo saranno utilizzati per le corse di collegamento principali del territorio, andando così a tamponare il servizio su gomma. I cinque autobus saranno inoltre,tutti, adeguatamente attrezzati per il trasporto dei cittadini diversamente abili.

Proprio riguardo al trasporto dei diversamente abili, l’ingegnere Vignola ha tenuto a sottolineare come, per ovviare alle oggettive difficoltà a cui vanno spesso incontro i cittadini in carrozzina, l’Eav abbia, lo scorso anno, indirizzato una formale richiesta alle sei amministrazioni dell’isola per l’eventuale supporto finanziario nel noleggio di due mini van da mettere in servizio sul territorio isolano appositamente per il trasporto dei diversamente abili su specifica chiamata degli utenti necessitanti, ma a quanto pare dalle amministrazioni non sarebbe poi stata data nessuna risposta in merito. La proposta è, quindi, finita nel dimenticatoio, come sono finite nel dimenticatoio, anche le varie iniziative proposte in merito alle tante agognate pensiline. L’unico Comune, infatti a essere fornito di queste ultime è quello di Serrara-Fontana, mentre nelle altre cinque realtà municipali dell’isola, tale struttura resta un’ utopia.  A tal proposito, lo ricordiamo,  proprio il Coordinamento Mobilità  due anni fa aveva cercato di impegnare gli amministratori dei vari Comuni dell’isola a risolvere tali criticità. Non a caso, nell’ambito di uno dei tanti tavoli di discussione  tenutosi a riguardo, l’allora assessore del Comune di Ischia, Pasqualino Migliaccio, lanciò  l’iniziativa “Adotta una pensilina”, con la quale  albergatori o soggetti privati si  erano detti concordi nel contribuire all’installazione e manutenzione delle pensiline in cambio dell’affissione sulle stesse della pubblicità della propria strutture ricettive. Al contempo, poi, le varie amministrazioni si  impegnarono ad individuare un prototipo di pensilina condivisibile, nei limiti del possibile, da  tutti e sei gli enti,  da installare sulle varie fermate dell’autobus.  Dulcis in fundo, sulla scia di queste prospettive, lo scorso anno, nell’ambito della manifestazione “Torri in luci e Torri in Festa” era stato lanciato anche un premio finalizzato alla progettazione di una pensilina per le fermate per il trasporto pubblico dell’isola di Ischia. Peccato, però, che queste iniziative non  sono valse  a nulla, tant’è che, a causa di una certo lassismo da parte delle amministrazioni isolane è rimasto  tutto fermo. Anche nel corso del tavolo di concertazione. tenutosi ieri, il problema pensiline è stato, quindi, nuovamente,  attenzionato con il monito – da parte di Salvatore Sodano- ai presenti di risolvere al più presto tale criticità.

Al fine di riuscire,comunque, nell’immediato futuro, a portare a termine eventuali proposte ed iniziative in modo maggiormente fattivo, ieri mattina, è stata ufficializzata la nomina dell’attuale vicesindaco di Barano, l’avvocato Raffaele Di Meglio, a delegato dei trasporti dell’isola di Ischia. Sarà quest’ultimo, infatti, a rappresentare, da oggi in poi,  tutte le amministrazioni isolane presso le sedi competenti in materia di trasporto su gomma e marittimo, interfacciandosi, inoltre al contempo con i sei enti locali al fine di curare gli interessi dei cittadini e garantire, così, la massima efficienza del servizio di trasporto.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Controllare Anche
Close
Back to top button
Close