Statistiche
ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5POLITICA

Trasporti terrestri, nuovo faccia a faccia in municipio con i vertici Eav

Prosegue il tavolo permanente di discussione tra Eav Bus, enti comunali e Coordinamento Mobilità. Dopo l’ultimo summit tenutosi lo scorso maggio, ieri mattina, presso il Comune di Ischia, si è svolto un nuovo incontro tra i vertici Eav e i diversi rappresentanti delle amministrazioni e associazioni isolane. Presenti, oltre il portavoce del Coordinamento Mobilità, Salvatore Sodano, il presidente della Federalberghi di Ischia e Procida, Ermando Mennella, una delegazione della UILDM, il sindaco del Comune di Ischia, Enzo Ferrandino e il consigliere Carmen Criscuolo. Punto focale della riunione, la situazione del trasporto pubblico su gomma di Ischia. Una situazione che si preannuncia abbastanza positiva, anche se non nell’immediato. Per la prima decade di agosto, infatti, dovrebbero essere pronti diversi autobus acquistati  recentemente dall’Eav Bus, alcuni dei quali dovrebbero essere messi in esercizio anche sull’isola dove attualmente circolano 58 mezzi. Per un numero più consistente di nuovi mezzi sull’isola, si dovrà attendere, però, il prossimo anno. L’Eav, infatti, avrebbe acquistato recentemente undici autobus di piccole dimensioni – di cui 8 dovrebbero essere destinati ad Ischia – ed è in corso anche una gara da parte della Regione Campania per l’acquisizione di 90 bus,  parte dei quali saranno messi in esercizio sul nostro territorio.  Per la prossima primavera, complessivamente, dovrebbero essere, quindi, una quindicina gli autobus nuovi che andranno ad implementare il parco mezzi di Ischia. I veicoli in questione, inoltre, saranno quasi  tutti adeguatamente attrezzati per i diversamente abili.

Per una situazione decisamente più stabile sul fronte dei trasporti su gomma, insomma, bisognerà attendere ancora diversi mesi.  Nonostante i  guasti che continuano a riscontrarsi sui mezzi in dotazione e la lunga attesa che si prospetta per i nuovi autobus, l’Eav si è detta piuttosto soddisfatta dei risultati raggiunti in questi mesi sul territorio isolano grazie anche ai continui tavoli di discussione intrattenuti con la comunità di Ischia. «Siamo partiti – ha dichiarato l’ingegnere Mariano Vignola – da una situazione piuttosto difficile come quella dello scorso anno e oggi abbiamo fatto molteplici passi avanti. Certo, c’è ancora tanto lavoro da fare, ma siamo comunque convinti di aver dimostrato di essere pienamente disponibili nel  rispondere alle vertenze mosse dall’isola. La nostra parte la stiamo facendo, ora però tocca anche alle amministrazioni dell’isola risolvere le altre criticità che si riscontrano sul territorio».

L’obiettivo  rimarcato dalle associazioni e dallo stesso Vignola, infatti, è  stato ancora una volta quello di trovare una adeguata soluzione alla gestione del traffico veicolare che è diventato un vero problema per l’isola e sul quale bisognerà,quindi, lavorare ancora più intensamente.

PENSILINE

Ancora in stallo, rimane, la situazione relativa alle pensiline. Come si ricorderà, alcuni mesi fa, le amministrazioni isolane avevano preso l’impegno per installare le suddette attrezzature alle fermante degli autobus.  Dall’allora assessore del Comune di Ischia, Pasqualino Migliaccio,  lo scorso febbraio, era stata lanciata l’iniziativa  “Adotta una pensilina”, che  prevedeva una collaborazione tra enti comunali e albergatori per l’acquisto delle stesse ed gestione delle stesse.  Un iniziativa che era stata accettata di buon grado ma sulla quale,fin ora, non si sono fatti molti passi avanti. Alcuni mesi fa, infatti, l’architetto e sovraintendente per l’area metropolitana di Napoli, Aldo Imer, ha lanciato un concorso di idee per la scelta sul tipo di prototipo di pensilina da installare in tutti i Comuni dell’isola. Concorso che si è ormai concluso da diverse settimane e a seguito del quale sarebbero state scelte alcune tipologie più confacenti alle peculiarità del nostro territorio. Si sarebbe, quindi, dovuti passare alla parte successiva e cioè alla scelta finale  sulla tipologia   di pensilina preferibile per tutte le amministrazioni dell’isola e al conseguente acquisto ed installazione delle stesse.  Peccato, però, che alcuni Comuni non sembrano essere molto prese dal progetto. In particolar modo, quello di Casamicciola che, fin ora, sembrerebbe aver dimostrato alcune remore su tale iniziativa e per questo motivo continuerebbe a latitare in merito. Una situazione al limite del paradossale dal momento che proprio a Casamicciola si sta varando l’idea di realizzare un approdo turistico crocieristico! Medesime difficoltà riscontrate anche per il progetto di informazioni turistiche, avviato lo scorso Aprile da parte dell’Eav Bus in collaborazione con le scuole superiori ischitane- e che proprio a Casamicciola sarebbe stato sospeso in largo anticipo, rispetto agli altri istituti isolani, a causa della mancanza di una struttura adeguata in cui poter collocare gli studenti. Per entrambi i progetti comunque da parte di tutti i presenti al summit c’è stata la promessa di una maggiore ridefinizione a partire da settembre con l’auspicio che, soprattutto le pensiline, vengano installate almeno per il prossimo inverno, o quanto meno, per la prossima primavera.

Ads

SCUOLE, IN ARRIVO IL SERVIZIO SCUOLA BUS PER LE MEDIE “GIOVANNI SCOTTI”

Ads

Infine, quest’autunno  potrebbe essere avviato un servizio di scuola bus,  da parte dell’Eav Bus, per gli studenti che frequentano la Scuole medie Giovanni Scotti di Ischia. Prima però di renderlo attivo, sarà necessario,  anche in questo caso, organizzare al meglio il piano traffico nell’area in questione.

Sara Mattera

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button