Statistiche
CRONACA

«Trolley al Balsofiore? Sono pericolosi». Il divieto fa infuriare i genitori

Inciampi e cadute causati dagli zaini anti peso hanno convinto il dirigente scolastico della scuola elementare di Forio a limitare l’uso del trolley

Cinque chili sulle spalle. Ma a volte il peso arriva quasi a lambire i 7 e 8 chili. Un fardello enorme per le esili spalle dei piccoli alunni, costretti a raggiungere le scuole chini, piegati dai volumi stipati nelle cartelle. I bambini lamentano dolore, i genitori si lamentano. Ora ancora di più visto che una recente indicazione del dirigente scolastico della scuola Balsofiore di Forio invita a non usare più questo stratagemma per rendere più facile raggiungere i banchi di scuola senza affaticare troppo i bambini.

Ma come mai le cartelle anti-peso sono entrato nell’occhio del ciclone della polemica? Il problema sta proprio nelle rotelle che consentono ai bambini di trascinare lo zaino e di non metterlo sulle spalle. E’ capitato che nella confusione delle entrate e delle uscite dalla classe, la flotta di trolley ha provocato inciampi e cadute ai piccoli alunni. La soluzione? “Si consiglia il non utilizzo delle cartelle trolley”. E chi ne è già in possesso? Certo non si può chiedere ai genitori, ad anno scolastico già iniziato, dopo aver speso fior fior di quattrini per accontentare i desideri dei piccoli nell’acquisto dei costosissimi accessori scolastici decorati con i disegni e le fotografie dei propri beniamini, di aprire nuovamente il portafogli e di acquistare un nuovo zaino che non abbia manico e rotelle. E allora ecco la soluzione: “Lo zaino, anche quello progettato come un trolley, non va trascinato, ma usato con le apposite bretelle” Tutto per evitare che negli ambienti scolastici i bambini inciampino nelle rotelle, come accaduto in passato.

I genitori non ci stanno e temono per la salute dei piccoli, costretti a caricarsi sulle spalle zaini che superano il 5-10 % del peso corporeo, limite che il Ministero aveva fissato per evitare danni alla struttura scheletrica dei bambini

“In pratica il bambino che usa il trolley, poiché è ormai risaputo che lo zaino è troppo pesante e stracolmo di libri, viene punito a non trascinare iltrolley. Deve usare lo zaino con le apposite bretelle e caricarselo sulle spalle in totale sprezzo della salute del bambino in crescita – tuonano i genitori preoccupati – come riportato da una nota del Ministero”. Il peso dello zaino – recita la nota del Ministero dell’Istruzione – non superi un “range” tra il 10 e il 15 per cento del peso corporeo. In tal proposito è però utile ricordare altre variabili di rilievo quali la massa muscolare dello studente, la struttura scheletrica, il tempo e lo spazio di percorrenza con il carico dello zaino sulla spalle. Tali variabili andranno valutate caso per caso da tutti coloro che interagiscono con lo sviluppo del fanciullo. Per una proficua prevenzione delle rachialgie in età preadolescenziale e adolescenziale è necessario inserire la corretta gestione del peso dello zaino all’interno di una più ampia educazione alla salute e alla promozione di corretti stili di vita; “il peso eccessivo è causa di disagio fisico, che influisce sulla postura, sull’equilibrio, sulla deambulazione, anche se non sembra ancora scientificamente provato che influisca in maniera determinante su deformità vertebrali, mentre ci sono aspetti, quali ad esempio le rachialgie dell’età evolutiva, che meritano ulteriori approfondimenti”.

Chiudere il trolley, abbassare l’asta di trasporto e trascinarlo a schiena curva fino in classe, oppure caricarselo sulle spalle. Chili e chili che esili bambini sono costretti a trasportare per decine e decine di metri.

Ads
Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x