ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Truffe autonoleggio: «Isolani, fate attenzione alla Goldcar!»

Non restituisce depositi cauzionali, fa pagare danni inesistenti ai veicoli e, in alcuni casi, al momento della consegna degli stessi ai clienti, questi vengano costretti a pagare dei servizi aggiuntivi. É l’attività fraudolenta messa in atto dalla Goldcar, compagnia di autonoleggio presente in diversi paesi europei con un’ottantina di sedi di cui venti sono quelle presenti sul territorio italiano. La suddetta società, offrendo prezzi davvero stracciati a chi desidera noleggiare un veicolo in Italia o all’estero, attira, ogni anno, centinaia e centinaia di viaggiatori. Peccato, però, che dietro questo apparente low cost  vantaggioso si nascondano delle insidie che finiscono per trasformarsi in vere e proprie truffe ai danni dei consumatori. Può capitare, infatti, che al ritiro dell’automobile, il cliente non solo sia costretto a pagare somme aggiuntive non presenti sul costo totale del noleggio al momento della prenotazione online del veicolo, ma   ritrovandosi un elevato importo bloccato sulla propria carta di credito, preso come garanzia dalla Goldcar per un eventuale danno al veicolo, potrebbe rischiare, nei casi peggiori,  di non venderselo neppure restituito,  nonostante ne abbia diritto. Il Motivo?  Danni magicamente rinvenuti dai noleggiatori dopo diversi giorni dalla consegna delle auto  da parte dei clienti e che, però. non erano, a detta di questi ultimi,  affatto presenti al momento della restituzione dei veicoli.  Se, però, le truffe commesse dalla Goldcar sono ormai conosciute anche dal Centro Europeo dei consumatori, queste, tuttavia, continuano a perpetrarsi ai danni di ignari cittadini che, non conoscendo le disdicevoli vicende dalla compagnia, noleggiano le auto dalla stessa, restando, ancora oggi, vittime delle azioni fraudolente.  

L’ultimo caso in merito, ha visto protagonista proprio un nostro concittadino isolano che, diversi giorni fa, dopo essere stato vittima dell’ennesima truffa perpetrata dalla Goldcar di Malta, dove aveva noleggiato un’auto, si è visto costretto a sporgere denuncia alle autorità competenti, dal momento che la compagnia gli aveva richiesto delle ingenti somme di denaro non previste.  Questi, però,  non è l’unico isolano ad essere stato truffato dalla Goldcar. Nell’ultimo anno e mezzo, pare, infatti, che diversi siano stati gli ischitani ad aver avuto degli spiacevoli  inconvenienti con la suddetta compagnia di noleggio. «A Maggio del 2016 – ci ha, infatti, raccontato una nostra concittadina – avevo noleggiato un’auto in Spagna tramite Goldcar.  Dopo la mia permanenza,  consegnai il veicolo in perfette condizioni, tanto è vero che anche il personale preposto al controllo del mezzo mi disse che era tutto ok. Al mio ritorno a casa, però, dopo alcuni giorni, ricevetti l’estratto conto della carta di credito e qui scoprì che mi avevano addebitato ben 300 euro  per aver arrecato alcuni danni all’auto durante il periodo del noleggio. Cosa assolutamente non vera. Tra l’altro mi si chiedeva di pagare per due graffi di cui io non ne fui assolutamente l’artefice, come testimoniato anche dalle numerose foto e video che feci al momento della consegna.  Sono riuscita a farmi restituire i soldi solo dopo lunghi mesi di tira e molla e di mie contestazioni e azioni legali. Oggi sicuramente non mi rivolgerei di nuovo alla medesima compagnia né tanto meno la consiglierei a qualcuno».

Dalla Spagna all’Italia, Da Tenerife a Malta, insomma, sembra  che le azioni truffaldine della Goldcar cambino poco  con gli stessi cittadini della nostra isola che, finiscono per cadere nella trappola delle offerte “vantaggiose” della compagnia di autonoleggio in questione. È bene precisare comunque che lo scorso Dicembre l’Antitrust ha multato la Goldcar con una sanzione di circa 2 milioni di euro proprio a causa dell’azione di costrizioni esercitata dalla compagnia alla clientela per l’acquisto di servizi accessori al momento della consegna della vettura, presentati come assicurativi o per limitare la responsabilità dei consumatori in caso di danni, oltre che per le poche evidenti informazioni fornite dalla società in merito alla tariffa carburante. Questo, però, sembra non sia bastato ad arginare le illecite speculazioni da parte della suddetta compagnia. Insomma è proprio il caso di dirlo: cari isolani, semmai voleste noleggiare un’auto, fate molta attenzione a quale compagnia vi rivolgete!

Sara Mattera

Annuncio

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close