Statistiche
CRONACAPRIMO PIANO

Tutto il marcio delle case popolari

Il caso dell’alloggio occupato a Perrone ha scoperchiato una realtà fin qui lontana dai riflettori: sarebbero diversi gli alloggi non occupati e dunque detenuti senza alcun diritto. E all’inizio della prossima stagione turistica si indaghi anche sugli immobili che sarebbero addirittura fittati per le vacanze estive

Certe cose proprio non ci piacciono, né ci piaceranno mai. Specialmente quando poi ti succedono senza che tu abbia fatto nulla di particolare per meritarlo. Ma una serie di contumelie ricevute sui social (siamo alle solite, verrebbe voglia di dire), cui mai ci sogneremmo di replicare vista la provenienza, seguite anche da una telefonata che ci hanno fatto ascoltare ieri nella quale con atteggiamento mafioso (avete capito bene, mafioso) si paventano chissà quali ripercussioni contro chi ha avuto il solo torto di pensarla diversamente, ci inducono a ritornare su una vicenda di stretta attualità che sta facendo discutere non poco.

E sulla quale, purtroppo, temiamo che anche molti internauti abbiano capito ben poco. E siccome spesso l’analfabetismo non va soltanto combattuto, ma anche aiutato, facciamo chiarezza prima di svelare qualche ulteriore dettaglio. Il caso in questione è quello della casa occupata a Perrone, che ha suscitato incredibile clamore solo perché il nostro giornale, dopo avere ricevuto un video, ha “osato” pubblicare un servizio giornalistico nel quale si interrogava (e sottolineiamo si interrogava, dunque non dava nulla per scontato) sulla possibilità che l’immobile in questione fosse disabitato da tempo. Fermo restando che è sbagliato introdursi di punto in bianco in un’abitazione, il dettaglio è tutt’altro che trascurabile e vi spieghiamo in sintesi il perché: In molti indignati hanno fatto commenti sparando a zero senza conoscere nemmeno la materia, partendo da chi come al solito approfittando dell’altrui ignoranza (nell’accezione da vocabolario del termine, giusto per non offendere nessuno) li ha istigati sui social. Tra entrare ed occupare casa vostra e una casa popolare c’è comunque una differenza: nel primo caso parliamo di proprietà privata, nel secondo di un immobile appartenente a un istituto. E se da una parte nessuno può permettersi la briga di accedervi, dall’altra nessuno può detenerne l’utilizzo senza risiedervi effettivamente. Lo dicono le norme, quelle scritte e come capirete pure quelle del buon senso.

Ora, se realmente chi ha segnalato l’invasione in quella casa si era davvero temporaneamente assentato per un funerale e dimora stabilmente in quelle quattro mura, allora siamo davanti ad un abuso intollerabile, insopportabile e da punire senza “se” e senza “ma”. Ma se le cose non stessero in questa maniera, se da una parte il duo Orru-Cervasio non avevano diritto di entrare in quell’appartamento, è altrettanto vero che chi ne rivendica il possesso non ne ha più titolo. Non solo, se la casa fosse davvero abbandonata da tempo immemore e se l’allontanamento temporaneo fosse stato riferito anche nella denuncia sporta alle forze dell’ordine, non spetta certo a noi spiegare gli scenari che andrebbero a configurarsi. E siamo certi che sotto questo aspetto i carabinieri della Stazione di Casamicciola, che sono prontamente intervenuti quando si è verificato il “fattaccio”, faranno tutte le indagini del caso, allo scopo di fare assoluta chiarezza. Ma a questo punto vale la pena di andare a fondo a tutto quanto ruota intorno alle case popolari. A quanto sembra, per esempio, a Perrone sarebbero diversi gli appartamenti non abitati, in disuso e abbandonati. Che a questo punto potrebbero e dovrebbero essere affidati a chi ne ha bisogno. Andremo a verificare personalmente qual è lo stato dell’arte, ma ci sarebbero una serie di fenomeni di malcostume che si registrano anche in altre aree dell’isola dove ci sono i cosiddetti alloggi popolari. Va ricordato, ad esempio, che uno dei parametri per poter ottenere il beneficio della casa popolare, ad esempio, è anche la propria situazione reddituale o patrimoniale. Se nel corso degli anni la stessa migliora, è ovvio che non si ha più diritto a occupare una casa popolare. E sull’isola chi di competenza ha mai fatto questo tipo di verifiche o come crediamo molto spesso ha chiuso un occhio? Forse è il caso di cominciare ad aprire uno “squarcio” su quelli che potrebbero essere una serie di privilegi assolutamente intollerabili con i tempi che corrono.

Ma non è tutto, perché francamente ci sarebbe di peggio. E allora ne approfittiamo ufficialmente, da queste colonne, per chiedere una serie di accurati controlli da parte delle forze dell’ordine che già negli ultimi anni sotto questo fronte si sono rivelate particolarmente attente, conseguendo risultati significativi e portando alla luce diverse situazioni “scabrose”. Sarà il caso di effettuare verifiche a tappeto per smentire o confermare un’indiscrezione che proprio negli ultimi giorni ci è stata riferita da fonti che non esitiamo a ritenere attendibili, secondo la quale molti di questi alloggi popolari verrebbero addirittura ceduti in fitto nel periodo estivo. Ora, abbiamo capito che va bene tutto, ma si tratta di una palese irregolarità, o meglio di un illecito a tutti gli effetti: anche perché, trattandosi di case popolari, certamente non può essere stipulato nemmeno un regolare contratto di fitto e dunque neppure segnalati gli occupanti all’autorità di pubblica sicurezza. Ecco, invece di scambiare Ischia per Corleone e fare telefonate a terze persone con evidente scopo scopo minatorio (debitamente conservate, aperta e chiusa parentesi…) paventando come al solito di “scrivere contro” o quant’altro solo perché abbiamo voluto raccontare una vicenda non a senso unico, pensiamo alle cose serie. E se proprio dobbiamo prenderci una colpa, beh forse è quella di aver tenuto per molto, troppo tempo, gli occhi chiusi davanti a un fenomeno di malcostume. Che già a definirlo tale, a onor del vero, vuole essere un atto di generosità. Intelligenti pauca.

Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
2 Commenti
Più vecchio
Più recente Più Votato
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
luigi

A monterone li affittano agli extracomunitari…..fate giornalismo serio…andate a vedere. Basta farsi trovare li la mattina presto e vedere chi esce….

Giulia

Alcune case popolari vengono effettivamente affittate d’estate, altre sono state addirittura vendute in nero.

Back to top button
2
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x