CRONACA

Un centro operativo comunale a Forio per le emergenze

La richiesta è dell’assessore (con delega alla Protezione Civile) Luigi Patalano, che scrive ai responsabili di settore: individuata anche un’area ad hoc nei pressi del campo sportivo

Con una nota trasmessa ai responsabili di settore Marco Raia e Luca De Girolamo e per conoscenza al consigliere comunale delegato Gianni Mattera, l’assessore foriano Luigi Patalano – delegato a Protezione Civile ed Aree Ecologiche – ha scritto: “Con l’evento sismico del 21 agosto 2017 che ha colpito Casamicciola Terme, Lacco Ameno e Forio, nonché gli altri eventi sismici del Centro Italia del 2016-2017, gli uffici dei vari Comuni colpiti, nella fase emergenziale, hanno dimostrato gravi lacune operative e logistiche: ciò nonostante gli stessi, nella stragrande maggioranza dei casi, hanno minimizzato i problemi sorti. Sulla scorta dell’esperienza maturata sul campo si è constatato che le lacune operative e logistiche dimostrate dai Comuni interessati nelle fasi emergenziali, in ogni caso, hanno determinato danni alle casse dello Stato oltre che danni su danni ai cittadini che sono stati colpiti dall’evento”.

A questo punto la missiva del geom. Patalano va dritta al punto: “In tal proposito – scrive l’assessore – concertata una linea strategica di prevenzione con il sindaco, si chiede di voler provvedere alla redazione di un progetto per la realizzazione e/o la installazione di una struttura modulare da adibire a Centro Operativo Comunale (COC) da poter essere operativo in caso di eventi straordinari di qualunque genere. Il progetto, corredato da elaborati tecnici di dettaglio e di preventivo spesa e capitolato, dovrà prevedere una struttura modulare leggera di circa 72 metri quadrati completa di servizi e di impianti, di facile smontaggio e trasporto onde poterlo de localizzare in caso di necessità”. L’assessore Patalano poi conclude: “Inoltre la struttura di progetto dovrà essere ubicata sul versante sud-ovest del campo sportivo di Forio, ovvero in area attualmente disponibile del Comune limitrofa ai locali spogliatoi del campo di calcio. L’ubicazione della struttura è stata determinata in considerazione che l’area stessa è ritenuta la più idonea per motivi strategici e logistici”.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Controllare Anche
Close
Back to top button
Close