Statistiche
CRONACA

Un gesto d’amore per alcuni cani isolani da tempo in terraferma

L’Associazione PAS Pronatura sottolinea la mancanza di strutture per animali randagi sull’isola e lancia un annuncio di adozione per una quindicina di cani anziani che stanno attualmente nel canile di Orta di Atella

Non ci sono dubbi sul fatto che sulla nostra isola dal punto di vista amministrativo vi sia un conclamato disinteresse verso le tematiche legate agli animali. Se a qualche amministrazione comunaleimportasse del destino dei nostri amici a quattro a zampe ci sarebbero dei rifugi nei vari comuni dove mettere in stallo i tanti randagi. E, invece, molti dei nostri amici a quattro zampe si ritrovano a vivere per strada onel canile Fido & Felix di Orta di Atella in provincia di Caserta. È il caso di quindici cani anzianotti nati sull’isola che da più di dieci anni sono costretti a vivere in quella struttura. L’associazione PAS Pronatura da tempo cerca di sensibilizzare le persone affinché qualcuno possa farli tornare a casa e regalare loro una degna vecchiaia.

Si tratta di cani provenienti da diversi comuni dell’isola che, appena arrivati nel canile Fido & Felix, sono stati prontamente microchippati e sterilizzati. Al di là di questo annuncio di adozione, sul quale ritorneremo a breve, va detto che il tema del randagismo è una piaga sociale che da moltissimo tempo colpisce il nostro territorio, mettendo a nudo la lacunosa organizzazione delle istituzioni isolane. Le peripezie che hanno dovuto affrontare molti animali randagi di Ischia vanno poi a ricollegarsi storicamente con una tristissima vicenda che scosse l’isola diversi anni fa e che coinvolse l’ex canile di Panza. Parliamo del finto sistema di adozioni attraverso cui centinaia di cani randagi venivano spediti da Ischia fino in Germania. Solo una piccola percentuale dei poveri animali finiva però realmente nelle case di nuovi padroni, i restanti, invece, finivano nei canili tedeschi. Fu il grande numero delle partenze a insospettire molte associazioni animaliste, tra cui la PAS Pronatura che per prima denunciò con forza questi accadimenti.

Nel quinquennio 2001-2006 queste adozioni “particolari” continuarono senza interruzioni, fino a quando nel marzo dello stesso 2006 si riuscì ad intercettare e far bloccare dalla Polizia di Stato sul porto d’Ischia un furgone, in seguito sequestrato, diretto in Germania, pronto per l’imbarco, ove erano stipati, in gabbie metalliche, decine di cani e gatti. Dopo questo grave episodio ci fu anche un’inchiesta che ebbe inizio sempre nel 2006 a seguito delle denunce contro gli ex responsabili del canile “Ernst” di Panza da parte delle organizzazioni zoofile isolane, tra cui la PAS Pronatura, che successivamente si costituì anche parte civile.Il processo iniziò nel 2011, oltre cinque anni dopo l’avvio delle indagini per poi concludersi con la prescrizione intervenuta nel 2016. Ad ogni modo, dopo la chiusura del canile di Panza, diversi comuni hanno preso una convezione nel 2011 con una struttura esterna, ovvero la Fido & Felix che ha una clinica veterinaria a Frattamaggiore e un canile vero e proprio a Orta di Atella, paese nei pressi della clinica stessa. Ne hanno passate davvero tante gli animali della nostra isola se solo proviamo a guardarci alle spalle. Oggi tante associazioni animaliste del nostro territorio si battono per i loro diritti, grazie alla passione di tutte quelle persone che dedicano il proprio tempo per la cura dei nostri amici a quattro zampe.

È il caso della PAS Pronatura che, come abbiamo detto pocanzi, cerca di far riportare sull’isola quindici cani anziani che da svariati anni si trovano nel canile di Orta di Atella. Adottare un cane anziano sicuramente non è una scelta semplice, ma di estremo amore proprio perché si fa un gesto di grande coraggio. Vogliamo riportare di seguito le motivazioni che la PAS Pronatura ha dato sui propri canali social per sensibilizzare le persone ad adottare questi cani randagi che dall’isola sono stati portati in terraferma, ormai tanti anni fa: “A differenza dei cuccioli che hanno la tendenza a mordicchiare o graffiare, gli adulti sono più calmi e preferiscono passare il tempo a giocare con gli umani e sonnecchiare; 2) hanno il carattere già ben definito e dopo l’adozione i volontari possono fornirvi le informazioni necessarie sul temperamento del cane che desiderate adottare; 3) controlli e visite mediche meno frequenti. Salvo casi rari i vaccini e i richiami, o le eventuali sterilizzazioni, sono stati già effettuati in precedenza. Per tali motivi si dovranno fare soltanto controlli di routine; 4) si fa del bene regalando una degna vecchiaia all’animale. Spesso questi animali adulti hanno alle spalle una storia triste e proprio per questo saranno più riconoscenti e ricambieranno all’ennesima potenza l’amore che saprete dare loro. È un gesto di altruismo”. Per avere maggiori informazioni su questi cani è possibile contattare i seguenti numeri: 3295738050; 3343097328; 3296440977. Oppure, si può visitare la pagina Facebook della PAS Pronatura e chiedere informazioni in chat.

Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x