ARCHIVIO 4

Un ischitano nella storica parata della Festa della Repubblica

Roma – Gli amici ischitani vendendolo in tv lo hanno subito riconosciuto. Tra le file della parata organizzata a Roma per la festa della Repubblica, nel corpo delle Capitanerie di Porto, c’era infatti Francesco Morelli, sottotenente di vascello del suddetto Corpo. «Sono stato selezionato per far parte della compagnia che avrebbe preso parte alla parata, compagnia composta da 51 marinai e tre ufficiali (tra cui io) in qualità di capi plotone; Oltre al comandante di compagnia e gruppo bandiera». Per circa un mese la compagnia si è esercitata per ben sei ore al giorno e, negli ultimi quattro giorni che hanno preceduto la parata, sono stati impegnati con le prove generali con tutte le forze armate presso l’aeroporto militare di Guidonia. 13342038_10209696596237545_81524710_n«Sono stati giorni particolarmente intensi e faticosi – ci racconta – soprattutto perché svolti alla temperatura di 31 gradi. In tutto abbiamo marciato per più di 100 km negli ultimi 4 giorni. Infine nella notte tra lunedì e martedì c’ è stata la prova finale proprio ai Fori Imperiali, da mezzanotte alle 5 del mattino un’ esperienza alquanto unica e surreale». Dopo quest’emozionante parentesi il nostro Francesco tornerà a prendere servizio presso il comando generale delle capitanerie di porto a Roma. «Per me – conclude – è stata la prima partecipazione e devo dire che è stata un’esperienza incredibile. L’ impegno e i sacrifici di un mese diventano orgoglio puro nel momento in cui muovi il primo passo verso i Fori Imperiali… le gambe tremano il cuore batte. Far parte del corpo, che in questo periodo storico è il più attivo sul fronte immigrazione e non solo, mi riempie d orgoglio». – ISPU

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close