CULTURA & SOCIETA'

Un mese per gli alberi:, oggi l’incontro con Stefano Sergio Dati

Tree climber, insegnante, educatore ambientale e scrittore, affronterà altri aspetti del nostro rapporto con i nostri amici verdi: appuntamento alle 17:30 alla Biblioteca Antoniana

Continua il mese degli alberi, calendario di appuntamenti realizzato dall’associazione Gli alberi e noi, in collaborazione con il Comune d’Ischia, Legambiente Ischia, Giardini La Mortella e le associazioni Cai, Nemo e Plasticless. Altro appuntamento oggi pomeriggio alla Biblioteca Comunale Antoniana con Stefano Sergio Dati, tree climber, insegnante,educatore ambientale e scrittore, per affrontare altri aspetti del nostro rapporto con i nostri amici verdi. Autore di “Voci tra gli alberi” si tratta di un libro che pone delle domande sul rapporto fra le nuove generazioni e l’ambiente: è possibile insegnare ai ragazzi l’educazione ambientale nell’era di Facebook e della tecnologia pervasiva?

Il nostro patrimonio naturale ha ancora posto in una realtà sempre più artificiale e ormai profondamente condizionata dall’azione dell’uomo?Stefano Dati, docente partenopeo e autore del libro, ha tentato di rispondere a questi importanti quesiti attraverso la fondazione del LAI (Laboratorio Ambientale Interattivo), un innovativo progetto interdisciplinare all’interno del quale i ragazzi delle classi partecipanti entrano in contatto con i boschi in maniera peculiare: facendo lezione sopra gli alberi e ritrovando in questo modo un contatto diretto con la natura.Da questo progetto il professor Dati non ha tratto soltanto nuovi spunti didattici, ma anche l’ispirazione per una serie di racconti, poesie e riflessioni personali raccolti in questo libro che è un po’ opera letteraria, un po’ diario interiore, scritto nella speranza di dare il suo contributo per cambiare il mondo della scuola e non solo.Non solo convegni, ma anche passeggiate ecologiche come quella tenutasi ieri alla Pineta Mirtina e il primo dicembre sul bosco del Cretaio. Scrigno di biodiversità è lì che è avvenuta, insieme con i volontari del gruppo Plasticless e Legambiente una pulizia straordinaria. Tanti, purtroppo, i rifiuti recuperati in quello che è uno dei posti più belli e verdi dell’isola!

Ha offerto tantissimi spunti di riflessione, invece, l’incontro con l’arborista Pietro Maroé che, arrivato sull’isola da Udine, ha spiegato in cosa consiste il suo lavoro e in che modo bisogna prendersi cura degli alberi. Presente al tavolo della conferenza l’assessore all’ambiente Carolina Monti che ha diffuso l’iniziativa promossa dall’amministrazione guidata da Enzo Ferrandino: l’operazione Gussone che vedrà piantare mille alberi entro il 2022.Interessante anche il contributo della dot.ssa Alessandra Vinciguerra, direttrice dei Giardini La Mortella che ha spiegato quello che è l’approccio naturalistico sulle piante che fanno parte dell’economia umana, partendo dai frutti che ci danno, al legno che ha accompagnato e accompagna la storia della civiltà umana. L’ albero è, infatti, presente in tutti gli aspetti del nostro vivere in quanto serbatoi di biodiversità. Ciascuno di essi è, infatti, un sistema ecologico, all’interno del quale rientrano altre specie vegetali e varie specie animali. A concludere il programma, il prossimo 13 dicembre, alle ore 17.30, sempre alla Biblioteca Antoniana, sarà il filosofo Giuseppe D’Acunto che parlerà di “Fratello Albero”.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close