ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5POLITICA

Un movimento politico per la coesione economica e sociale dell’isola d’Ischia

“L’ Associazione per il Comune Unico dell’isola d’ Ischia (ACUII) fondata oltre vent’anni per chiedere ed ottenere, dalla Regione Campania, un unico Comune dell’isola d’ Ischia alla luce del caotico sviluppo realizzato negli ultimi sessant’anni si deve trasformare in un ‘Movimento Politico’ capace di interventi sui problemi drammatici posti sul tappeto dal terremoto del 21 agosto 2017 in modo da proporre il possibile in termini di coesione economica e sociale con questa legislazione vigente, nazionale e regionale, e così intervenire sul Piano Territoriale Regionale del 2008 con i suoi 45 Sistemi Locali di Sviluppo per una Campania divisa in 500 Comuni. Di questi 45 Sistemi 14 sono localizzati nella ex-Provincia di Napoli oggi Città Metropolitana  ed uno è quello dell’isola d’ Ischia. Ma come razionalizzarlo con centomila vani e senza un Piano Regolatore Generale in vigore? Come riavviare lo sviluppo a Casamicciola e Lacco Ameno che colpiti dal terremoto del 21 agosto hanno circa tremila sfollati ed almeno 3 Kmq2 di superficie nella cosiddetta zona rossa?  Casamicciola non ha più alcun edificio scolastico per la scuola dell’obbligo agibile. Se il Comune Unico, con questa Regione Campania, diviene un ‘miraggio’ la situazione economica e sociale richiede una massima responsabilizzazione ed iniziativa delle autonomie locali. Bisogna avviare  dal basso la Coesione Economica e Sociale dell’intera isola con i suoi 40mila posti letto, 3mila imprese, 15 mila iscritti al collocamento. Agire ora prima  di una deriva dalle conseguenze nefaste”.

Lo ha proposto il giornalista Giuseppe Mazzella, direttore dell’ agenzia stampa “Il Continente” ed autore del libro “I sei secondi che sconvolsero Ischia” intervenendo all’ Assemblea dell’ Associazione per il Comune Unico dell’ isola d’Ischia svoltosi  nella Città d’ Ischia sotto la presidenza del prof. Gianni Vuoso  presso l’emeroteca “Giuseppe Valentino” della Fondazione Premio Ischia Internazionale di Giornalismo. Mazzella ha sostenuto che “ bisogna in questo momento mettere da parte gli schieramenti partitici ed impegnarsi per un progetto di vivibilità e di sopravvivenza economica di un maturo sistema economico lasciato a se stesso dalla inefficienza dei poteri pubblici locali e nazionali”.  “E’ significativo – ha aggiunto Giuseppe Mazzella – che il sindaco di Casamicciola, GB Castagna, chieda un Commissario governativo alla ricostruzione che significa una dichiarazione di incapacità di affrontare una situazione di crisi senza impegnarsi nelle scelte di Pianificazione Territoriale e di Programmazione Economica che sono indispensabili ora più che mai”. “L’Associazione per il Comune Unico – ha concluso Mazzella – deve trovare ragione di esistenza e di mobilitazione civile per partecipare alla problematica  civile della Ricostruzione e di fatto praticare un Unico Comune dell’isola d’Ischia anche per formare una nuova classe dirigente”.

 

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button