CRONACAPOLITICA

Un pezzo di Ischia nel decreto “Salva Mare” del ministro Costa

Arriverà giovedì al tavolo del Consiglio dei Ministri la proposta del ministro all’Ambiente Sergio Costa ‘Salva Mare’. In questa proposta c’è anche un pezzo di esperienza ischitana. La nuova legge, infatti, servirà innanzitutto per superare un paradosso della legislazione attuale. Tale situazione anomala si caratterizza per il fatto che i pescatori sono costretti a rigettare in mare la plastica eventualmente “pescata” insieme ai prodotti ittici per non incorrere nell’accusa di “trafficanti di rifiuti”. Una quota che si aggira intorno al 50% di ciò che tirano su con le proprie reti. Numeri che rendono i pescatori le figure ideali per contribuire a ridurre l’inquinamento da plastica del mare. Una volta pescati i rifiuti potranno essere riconsegnati nei porti, dove la Capitaneria predisporrà delle isole ecologiche. Seppure non verrà istituito l’obbligo di riportare l’immondizia raccolta presso i porti, all’interno della legge verranno previste delle agevolazioni per rendere conveniente tale pratica: si andrà da speciali certificazioni di filiera eco-sostenibile a delle agevolazioni per il patentino da pescatori. L’iniziativa segue a stretto giro l’approvazione, da parte del Parlamento UE, della messa al bando a partire dal 2021 della plastica monouso. A partire dalla scadenza fissata non sarà più possibile la vendita entro i confini dell’Unione Europea di prodotti realizzati con materiali plastici quali cotton fioc, posate, bicchieri, piatti e altri “usa e getta”. Prevista anche una normativa specifica per la raccolta e la produzione delle bottiglie. 

Del ddl ‘Salva Mare’  Il Ministro dell’Ambiente Sergio Costa ne parlò ai pescatori ischitani nel corso del convegno “Politiche, Ecosistemi e Biodiversità: strategie per la tutela degli ecosistemi acquatici e terrestri dall’inquinamento delle plastiche”. In quella sede venne anche illustrata l’operazione ‘Ischia Clean Blitz’ promossa dall’Area Marina Protetta “Regno di Nettuno” in collaborazione con i sindaci dei sei Comuni dell’Isola di Ischia, la Capitaneria di Porto e l’Arma dei Carabinieri.  

“Attualmente – ha spiegato il Ministro – l’articolo 256 decreto legislativo 152 del 2006 del codice dell’ambiente prevede che se un pescatore raccoglie la plastica in mare commette un reato. Il 18 ottobre scorso ho depositato presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri un disegno di legge chiamato ‘Salva mare’ che prevede la riduzione delle plastiche in mare per anticipare la direttiva europea sulla plastica. Oltre la direttiva comunitaria, ho aggiunto altre cose. In primis, ha detto il ministro Costa, ho proposto di cambiare l’articolo 256 prevedendo che se un pescatore trova delle plastiche durante la sua attività quel rinvenimento di plastiche in mare non deve essere configurato come una gestione illecita di rifiuti. Smette quindi di essere un reato penalmente rilevante quando si tratta di pesca occasionale”. Il pacchetto ‘Salva mare’ è già depositato presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri e sarà al vaglio del Consiglio dei Ministri prima, e del Parlamento poi, da domani. La norma presentata dal Ministro Sergio Costa va in direzione di quanto realizzato nel corso dell’operazione ‘Ischia Clean Blitz’. Ischia e Procida grazie all’area Marina protetta della Marina di Nettuno sono diventati un progetto pilota di pulizia del nostro territorio. La norma attuale prevede che se dei pescatori raccolgono in mare della plastica gli conviene rigettarla in mare perché lo smaltimento sarebbe a loro carico. Grazie al lavoro dell’Area Marina Protetta e a questo progetto, invece, ai pescatori di Ischia e Procida sono stati dati dei contenitori nei quali raccolgono le plastiche pescate in mare e poi li consegnano all’Area Marina Protetta che provvede allo smaltimento con fondi propri. In questo modo viene aiutata la pulizia del mare ed i pescatori diventano spazzini del nostro Golfo.  

Tags

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close