Statistiche
ARCHIVIO 4ARCHIVIO 5

“Un poster per la pace”, giovedì scorso le premiazioni del concorso indetto dal Lions Club

di Isabella Puca

Ischia – Si è svolta giovedì mattina scorso al teatro Polifunzionale la premiazione di “Un poster per la pace”, concorso artistico promosso dal Lions Club isola d’Ischia presieduto quest’anno da Francesco Gallitelli. Si tratta di un concorso a livello mondiale riservato agli studenti dagli 11 ai 13 anni che sono stati invitati a disegnare un poster che racchiuda la loro visione della pace. A partecipare, con più di cento disegni, tutti esposti nel foyer del teatro giovedì mattina, i ragazzi delle scuole medie di Ischia e Barano che, coinvolti a fine settembre, hanno avuto un intero mese, per realizzare il loro poster. «Il Lions Club – ha dichiarato il presidente Gallitelli – da sempre è fautore della pace; il nostro direttore internazionale siede all’Onu,  e il club ha sempre avuto un occhio di riguardo per questo tema. Si è deciso di coinvolgere questa fascia d’età perché è il momento in cui i ragazzi iniziano a crearsi una coscienza civica. Crediamo sia fondamentale inculcare lo spirito di pace, tolleranza e comprensione fin da questa età; loro sono il nostro futuro e si spera che in questo modo si riesca a raggiungere più persone possibili con questo messaggio».  Due i poster vincenti che da Ischia concorreranno prima a livello regionale e poi, se saranno giudicati positivamente passeranno alla fase nazionale e poi ancora a quella mondiale in una gara tra 24 paesi, che vedrà un unico vincitore aggiudicarsi un premio di cinque mila dollari e un viaggio a New York per la premiazione. Dita incrociate quindi per le due giovani vincitrici Martina Migliaccio e Annalisa Migliaccio. «È il primo anno per Ischia –ha continuato ancora Gallitelli –  e ho voluto abbinare al concorso la questione della disabilità. Ho proposto alle due presidi di coinvolgere i diversamente abili e l’iniziativa è riuscita benissimo! È stato un vero e proprio progetto d’inclusione e tre ragazzi diversamente abili delle scuole medie di Ischia e due di quelle di Barano hanno lavorato con gli altri e si sono divertiti. Proprio per questo ho inteso premiarli in maniera particolare, dando loro una medaglia al merito insieme all’attestato di partecipazione consegnato a tutti gli studenti». Presente alla premiazione al teatro Polifunzionale anche il vice sindaco Enzo Ferrandino. «Per me hanno vinto tutti – ha concluso il presidente Gallitelli – I cinque che hanno ricevuto una medaglia al merito sono stati chiamati insieme agli altri, non si è trattato di una categoria speciale. Ho voluto premiare senza ghettizzare, il senso era questo. So cosa significa per un genitore far sì che i diversamente abili siano inclusi e considerati pari agli altri. Speriamo che i poster ischitani vadano più avanti possibile, ma lo scopo era partecipare e comprendere cosa significa la parola Pace. Sono loro il nostro futuro, e sta a loro donarci un futuro migliore».

 

 

Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x