ARCHIVIO 3ARCHIVIO 4ARCHIVIO 5

Quando un profumo provoca reazioni emotive: i ricordi

Il profumo non passa mai di moda, ha il potere di evocare un ricordo e stimolare sensazioni di benessere puro,ecco perché migliaia di persone ne fanno uso per arricchirsi di un potere straordinario: quello di suscitare un emozione. L’umanità ha sempre sentito il bisogno di fare cosa gradita al proprio olfatto, e se ne volete la prova dovete soltanto andare a Louvre o al Metropolitan e ammirare le bacheche piene di fiale di profumi che risalgono alle civiltà più antiche. Naturalmente, il gusto fatto di profumi ha assunto forme molto diverse nel corso della storia,5000 anni fa, già inebriava i luoghi arabi, infatti proprio gli Egizi erano coloro che ne facevano un grande uso; mirra, incenso, aloe, sono gli ingredienti che hanno dato inizio alle fragranze più famose fino ad oggi.

Al tempo di Luigi XIV, quando era necessario mascherare gli odori corporali dovuti alla mancanza di igiene personale, i profumi erano molto più forti di oggi. La tendenza moderna si sposta verso essenze sempre più leggere, preferendo le acque di toletta o le colonie rispetto ai profumi più concentrati. Oggi è considerato di pessimo gusto se la presenza di una donna si avverte dal suo profumo prima che sia possibile vederla, anche se il suo arrivo è annunciato da Miss Dior. E’ altrettanto inelegante lasciarsi dietro una scia di intenso profumo, come le esotiche eroine dei romanzi dei primi del Novecento. Proprio per questa moda dei profumi leggeri, molte donne, pensando a quelli usati dalle loro madri, dichiarano che le essenze moderne sono meno resistenti di una volta. E’ possibile che sia così ma in ogni caso e’ un obiezione grave in quanto l’industria dei profumi e molto fiorente.

Tre fattori principali influenzano una donna nella scelta del profumo; prima di tutto l’estetica, ossia la scelta della bottiglia che sicuramente è piacevole esporla se è originale e bella; in secondo luogo, il costo, infatti se è di una marca celebre ha l’effetto lusso. Infine il profumo in se stesso che sottolinea la personalità e da maggior fascino. Da questo punto di vista bisogna star attenti soltanto all’incompatibilità chimica tra certi tipi di essenze e certi tipi di pelle. Quindi, il modo migliore per scegliere un profumo è provarlo finché non si trova quello giusto. Ischia produce molti profumi naturali grazie alle risorse estremamente tipiche del territorio, tra cui limoni, arance, mandarini  e spezie. Siamo diventati anche fanatici di queste numerose produzioni che ci vantiamo e importiamo in tutto il mondo.

Il profumo al limone tipico dell’isola  e’ tra i più richiesti soprattutto dagli stranieri che non hanno la fortuna di inebriarsi quotidianamente di questi odori meravigliosi. Gli agrumi sono tra le essenze più richieste anche perché Ischia è uno dei luoghi Italiani in cui sono prodotte senza sostanze chimiche all’interno. Per questo oltre alla vendita diretta sull’isola le bottiglie di profumo vengono richieste in Germania e addirittura in Australia.Questi prodotti sono considerati sicuri in quanto viene sempre specificato il nome botanico della pianta di provenienza ed il metodo di estrazione.

Gli esperti consigliano di acquistare il vaporizzatore per far si che il profumo diventi un tutt’uno con la persona. Il massimo della raffinatezza consiste nell’avere l’acqua di colonia, il profumo, la saponetta, i sali da bagno e il bagnoschiuma, tutti della stessa essenza. Per una donna elegante era ed è un punto di onore rimanere fedele al proprio profumo, diventa infatti come una firma. Ma adesso, sembra che ci sia maggiore libertà; alcuni profumi sono creati per le donne molto giovani o per quelle meno giovani; alcuni sono per l’estate altri per l’inverno.

Non a caso già durante la gestazione è provato che il feto sia in grado di cogliere fragranze e distinguere i vari odori. E si sa come l’effetto del profumo sia magico; un profumo ci fa sognare, ci fa perdere la testa, ci rasserena, ci evoca ricordi. Le coppie si riconoscono semplicemente annusandosi. L’odore è come un impronta digitale “Inimitabile”. Il profumo ha la capacità di portarci indietro nel tempo e impercettibilmente ha il potere di modulare le nostre decisioni; dai sentimenti alla scelta dei luoghi e dei sapori. L’olfatto ha una memoria lunghissima ed è proprio per questo che si associano facilmente degli avvenimenti oppure un semplice sapore dal profumo che si può sentire. Stimola tutto ciò che appartiene alla parte più irrazionale della mente. Simbolo di eccellenza e fascino, il profumo non cesserà mai di essere prodotto. Niente fa rivivere il passato più intensamente di un odore che una volta vi era associato.

Valentina Felici

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close