CULTURA & SOCIETA'

Una favola in Ospedale, martedì 17 la presentazione del calendario

Appuntamento alle 19.30 nella sede della cooperativa de “Il Mondo di Alice”: i fondi raccolti saranno destinati a un progetto di prevenzione

C’era una volta un ospedale dove Cenerentola risolse il suo problema con una scarpetta grazie a un posturologo e dove Peter Pan scoprì che, dopo il 30, la sua “sindrome” sarebbe stata demenza. Ma c’erano anche Pinocchio e Cappuccetto Rosso a regalare sorrisi tra i reparti dell’Ospedale Anna Rizzoli un incantesimo che durerà per 12 mesi. Sono sempre loro, i medici e gli infermieri del nosocomio lacchese, i protagonisti del Calendario realizzato in collaborazione con l’associazione “In cammino” e destinato a una raccolta fondi davvero importante.

I proventi, infatti, contribuiranno ad un progetto di prevenzione sull’individuazione precoce dei segnali di rischio di alterazione dello sviluppo nei bambini di età compresa tra 0 e 2 anni residenti nel territorio di Ischia ed ai loro genitori reclutati tramite segnalazione dei pediatri di libera scelta. Da qui l’idea di articolare una serie di azioni specifiche e di laboratori ad hoc organizzati grazie alla disponibilità degli spazi della ludoteca de Il Mondo di Alice cooperativa sociale e alla presenza di operatori altamente qualificati per l’area infanzia; saranno svolte le seguenti attività: colloquio con i genitori, osservazione di gioco genitore – bambino video registrata e somministrazione di schede osservative ai genitori.

Una percentuale minore del ricavato sarà invece devoluta, come tradizione, alla onlus Total Life, che opera in Kenya e ha tra gli obiettivi primari la lotta e la prevenzione della tungiasi e la creazione di una clinica mobile per portare assistenza e sostegno nelle case della popolazione. Il progetto, legato a “Le professioni sanitarie di Ischia for Msloni” che si trasforma quest’anno in “for solidariety”, è iniziato nel 2014 dopo un viaggio in Kenya di Francesco e ha visto, fin ora, la costruzione di cinque aule e di alcuni bagni nella scuola di Msloni in Kenya. Durante la vacanza in Kenya, nel 2013, la visita all’interno del territorio per vedere come vivevano le persone in questo paese bellissimo, dalla vegetazione incredibile, ma al tempo stesso molto povero.

Poi la visita in uno dei tanti orfanotrofi intorno al villaggio vacanze e la cosa che più li colpì fu che i maestri facevano di tutto per mandare i bambini a scuola; nonostante l’estrema povertà il pensiero era di far sì che potessero avere un minimo di cultura. Sfruttando l’idea avuta in passato dal dottore Parisi, che con un calendario aveva finanziato la costruzione di varie strutture in Kenya, Francesco ha così pensato di riproporre un calendario, ma con protagonista il personale sanitario. Già nel 2014 aveva coinvolto amici e colleghi in questo progetto e, l’anno successivo, furono realizzate diverse strutture. Vendendo le foto di quei bambini felici delle strutture costruite per loro arrivò subito una marcia in più per continuare a raccogliere fondi. Fondamentale l’appoggio del direttore generale dell’Asl Napoli 2 Nord, il dott. Antonio d’Amore, del fotografo Luigi Trani e dello scenografo, che ha avuto la brillante idea, Nello di Leva. «Ci siamo divertiti, come ormai facciamo da anni, – ha dichiarato l’infermiere Francesco Iacono che da anni porta avanti il progetto – prendendoci meno sul serio e allestendo un set improvvisato nel nosocomio, ma lo abbiamo fatto per raggiungere un preciso obiettivo». Il calendario sarà presentato martedì 17 dicembre alle 19.30 nella sede de “Il Mondo di Alice”, in via Vincenzo Di Meglio 173 (info e acquisti 340 1749455).

Foto Luigi Trani

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close