CULTURA & SOCIETA'

Una giornata per riflettere sui diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza

Si terrà oggi a Ischia la XIV tappa della V edizione del tour/staffetta sui diritti UNICEF “Luigi Bellocchio” per celebrare il XXXII anniversario della convenzione O.N.U. del 1989

È partita a fine settembre la V edizione del tour/staffetta sui diritti UNICEF “Luigi Bellocchio” ed è tuttora in corso dal momento che sono ben 22 le tappe previste. Si tratta di una lodevole manifestazione promossa dal Comitato Regionale della Campania per l’UNICEF insieme al Laboratorio Regionale Città dei bambini e delle bambine di San Giorgio a Cremano come percorso propedeutico alla celebrazione della Giornata Universale dell’infanzia e dell’adolescenza che ha come scopo quello di coinvolgere le istituzioni e gli allievi delle scuole di ogni ordine e grado in un’ampia discussione sulla Convenzione sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza che quest’anno, il 20 novembre, compie trentadue anni.

Emilia Narciso, Presidente del Comitato Regionale UNICEF Campania
Emilia Narciso, Presidente del Comitato Regionale UNICEF Campania

Il tour/staffetta “Le strade del gioco” sbarcherà nel Comune di Ischia per la XIV tappa oggi 9 novembre e vedrà coinvolto l’Istituto secondario di I grado Giovanni Scotti, impegnato da oltre un mese nella costruzione di tasselli che saranno consegnati come testimone a una delegazione della tappa successiva (Giugliano) e andranno ad aggiungersi a quelli creati dalle altre scuole partecipanti per comporre il Basolato dei diritti. Si preannuncia quindi una giornata ricca di eventi e di occasioni per stare insieme e riflettere su tematiche importanti. Il tutto avrà inizio alle 9,15 con l’arrivo degli ospiti presso la Scuola secondaria di primo grado “Giovanni Scotti” di Ischia dove avverrà l’accoglienza in Presidenza. Alle 9,30, invece, avrà luogo il raduno nello spazio antistante l’ingresso della Scuola dei rappresentanti di ciascuna classe partecipante, dei responsabili UNICEF isolani, della Presidente Regionale Emilia Narciso e del Coordinatore del Laboratorio regionale Città dei bambini e delle bambine e della Staffetta Francesco Langella. Se in quell’ora dovessero esserci cattive condizioni climatiche l’evento avrà luogo invece nella palestra della stessa scuola. Si procederà così con l’esecuzione dell’Inno Nazionale, dell’inno della Sms “G. Scotti” e del brano “What a Wonderful world”. Non mancheranno i saluti istituzionali del Sindaco del Comune di Ischia Enzo Ferrandino, della Presidente del Comitato Regionale UNICEF Campania Emilia Narciso e del Sindaco del Comune di Giugliano Nicola Pirozzi. In più ci saranno anche Pietro Di Girolamo, vicesindaco di Giugliano e Antonietta Damiano, dirigente del Circolo De Filippo di Giugliano. Subito dopo avremo la consegna del testimone al sindaco del Comune di Giugliano, essendo questo il comune della XV tappa della Staffetta sui Diritti. Seguirà un lancio dei giochi da fare nelle aule (A tema. Ogni classe si organizzerà autonomamente). Per avere maggiori informazioni abbiamo sentito Emilia Narciso, Presidente del Comitato Regionale UNICEF Campania: «La manifestazione tour/staffetta sui diritti UNICEF è un eccezionale momento di aggregazione e di vicinanza tra le persone. In particolare, mi piace sottolineare che la forza di tutto è la sinergia tra le varie realtà. Parlo delle città coinvolte, di tutti gli isituti scolastici protagonisti, del Comitato Regionale della Campania per l’Unicef, del Laboratorio Regionale Città dei bambini e delle bambine di San Giorgio a Cremano e delle varie amministrazioni che, ormai da anni, si dimostrano sensibili alle tematiche che proponiamo.

Sono cinque anni che ci troviamo tutti in sintonia e ci siamo resi conto che solo insieme è possibile ridisegnare i territori con l’obiettivo di regalare un mondo milgiore e più equo ai nostri figli. L’edizione di quest’anno, ovvero la quinta, è partita da San Giorgio a Cremano e a Ischia arriveremo con grande piacere perché è da sempre una tappa molto amata. Porteremo il testimone da Acerra, la tappa precedente e con il sindaco di Ischia Enzo Ferrandino e altre personalità discuteremo sui diritti dei bambini e di altre tematiche collegate. Non mancheranno i momenti di gioco e di svago che, proprio per la loro importanza, saranno al centro della giornata. Il gioco, infatti, ricopre un ruolo di aggregazione e di unione ed è per questo che vogliamo sottolinearlo attraverso varie iniziative mirate. Ci sarà, infine, la consegna del testimone al sindaco del Comune di Giugliano, XV tappa della Staffetta sui Diritti da parte del sindaco di Ischia. Sarà una bella occasione per riscoprirsi tutti un po’ bambini e condividere momenti sicuramente emozionanti». Abbiamo anche parlato con Miria Amalia Di Costanzo, delegato Unicef Ischia: «Nel programma inziale era previsto un corteo-sfilata lungo via Michele Mazzella alla volta di Piazza degli Eroi e Piazza San Girolamo, ma per motivi legati al meteo non si svolgerà. Così domani l’evento si terrà nella sua interezza nel cortile della Scuola secondaria di primo grado “Giovanni Scotti” o, nel caso di pioggia, nella palestra dello stesso istituto. Ad ogni modo, la giornata vedrà la partecipazione dei rappresentanti di classe che porteranno i basoli realizzati che poi andranno a formare un grande basolato che rappresenta il leiv motiv di questa V edizione del tour/staffetta sui diritti UNICEF. Avremo poi il momento della consegna del testimone al vicesindaco del Comune di Giugliano Pietro Di Girolamo da parte di Enzo Ferrandino, Sindaco di Ischia. Questo testimone a forma di stele è assai importante perché è formato da tutte le lettere dell’alafabeto e simbolicamente vuole alludere al dialogo tra le comunità. Vuole anche essere una declinazione dell’amicizia, dell’amore e della solidarietà. Avremo anche Emilia Narciso, Presidente del Comitato Regionale UNICEF Campania, Francesco Langella, Coordinatore del Laboratorio Regionale Città dei bambini e delle bambine di San Giorgio a Cremano e Antonietta Damiano, dirigente del Circolo De Filippo di Giugliano. Ci tengo a ringraziare tutti i volontari dell’UNICEF e soprattutto i docenti delle scuole che sono parte attiva di questo progetto. Grazie a loro, infatti, i bambini prendono coscienza dei loro diritti che sono sacri e che nessuno deve permettersi di calpestare. Tali diritti sono stati ratificati dalla Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza che il prossimo 20 novembre taglierà il traguardo del suo trentaduesimo anniversario. Ecco, il nostro obiettivo è poprio quello di unire il mondo della scuola con quello delle istituzioni in modo da rendere consapevoli i più piccoli dei loro diritti che vanno difesi con forza».

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex