ARCHIVIO 5

Una marcia per rivendicare i diritti dei cittadini foriani

di Francesco Castaldi

FORIO – L’assemblea svoltasi nella serata di venerdì a Panza ha visto la partecipazione di molti cittadini e commercianti, che assieme ai consiglieri Nicola Nicolella, Domenico Savio e Giuseppe Colella, hanno affrontato alcune delle numerose problematiche che affliggono oramai da tempo la frazione del comune all’ombra del Torrione. L’incontro, come ricorderanno i nostri lettori, era stato promosso negli scorsi giorni mediante un dettagliato comunicato stampa e alcuni manifesti affissi nei punti nevralgici del territorio comunale, e all’interno dei quali i cittadini della frazione foriana hanno minuziosamente elencato diverse tematiche che sono state poi oggetto di discussione nel corso del dibattito di venerdì, che si è tenuto presso la sala della congrega della Madonna delle Grazie, che si trova in via Pozzi.

Molte, come detto, le criticità che sono state evidenziate nel corso della serata, tra le quali è opportuno enumerare il ripristino del senso civico in via Madonna delle Grazie, liberare una volta e per tutte piazza San Leonardo dall’invadenza provocata dai veicoli in sosta perenne, il ripristino del servizio pubblico interno alla frazione di Panza, il rispetto del codice della strada, la trasferenza delle immondizie dalle strade, la fattiva risoluzione delle problematiche riguardanti l’impianto sportivo San Leonardo, la pulizia degli spazi liberi destinati al verde pubblico, la creazione di nuovi posti auto per consentire ai residenti di parcheggiare agevolmente e, infine, la cancellazione delle odiate strisce blu, che penalizzano e non poco l’intera comunità di Forio.

Relatori della riunione, alla quale hanno partecipato numerosi cittadini che risiedono nella frazione del comune turrito, sono stati i sopraccitati consiglieri di minoranza, che hanno risposto con dovizia di particolari alle domande che sono state poste da coloro che sono intervenuti all’assemblea. Debito spazio è stato poi dato al bilancio, la cui approvazione da parte della maggioranza guidata da Francesco Del Deo suscitò le vive rimostranze dei membri dell’opposizione, che al momento del voto, in segno di protesta, uscirono dall’aula consiliare. Subito dopo il consiglio, come puntualmente riferito nel servizio che il nostro quotidiano dedicò alla seduta del civico consesso foriano, l’avvocato Nicolella annunciò che si sarebbe riservato la libertà di ricorrere ai giudici del Tribunale regionale amministrativo per mandare a casa la compagine del primo cittadino Francesco Del Deo, rea di aver approvato il bilancio pur non avendo in numeri per poterlo fare. Al termine della riunione di venerdì, su proposta del capogruppo del Pciml Domenico Savio, è stata indetta una manifestazione, che si terrà a Panza il prossimo 21 giugno a partire dalle 18.00. Qualora il sindaco non dovesse tener conto delle richieste dei cittadini, questi ultimi paleseranno tutta la propria indignazione marciando alla volta della sede municipale.

Ads

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button