Statistiche
CRONACAPRIMO PIANO

Una Pasqua di speranza, ecco gli hub vaccinali nei palasport

Ieri mattina al Taglialatela di Ischia e al Casale di Forio sono stati allestiti i centri per la vaccinazione di massa, che dovrebbe iniziare nei prossimi giorni

Quest’anno la Pasqua coincide con un auspicio di cui tutti sono partecipi, vale a dire che la popolazione isolana sia al più presto vaccinata contro l’emergenza da covid-19. Sulla nostra isola infatti ieri sono stati allestiti i centri di vaccinazione di massa, uno al Fondo Bosso nel palazzetto intitolato a Federica Taglialatela, l’altro a Forio nel palasport di via Casale. Le ditte incaricate hanno rapidamente installato la pavimentazione temporanea, i pannelli che creeranno gli spazi per accogliere i cittadini e per procedere alle vaccinazioni in sicurezza.

hub vaccinali nei palasport

Dunque anche l’isola si appresta a fare la sua parte per la riuscita del piano regionale: il presidente De Luca aveva infatti annunciato l’obiettivo di completare le vaccinazioni entro l’estate, ma soprattutto aveva ribadito l’intenzione di dare la priorità agli operatori turistici, cercando di vaccinare tutta la popolazione di Ischia, Capri e Procida per consentire di varare quanto prima una campagna di promozione turistica internazionale. «Un bel messaggio di speranza per festeggiare la Santa Pasqua», ha commentato il sindaco di Ischia, Enzo Ferrandino, mentre ieri mattina gli addetti lavoravano al palazzetto Federica Taglialatela per allestire il punto vaccinale: «L’obiettivo è che Ischia divenga Covid-free il prima possibile», ha ribadito il primo cittadino, mentre le operazioni procedevano insieme al sopralluogo del comandante dei vigili urbani, in relazione all’ottimale gestione dei percorsi di afflusso e deflusso dei cittadini quando le vaccinazioni inizieranno. Contemporaneamente, a Forio la ditta incaricata ha predisposto analoghe installazioni.

Enzo Ferrandino: «Un bel messaggio di speranza per festeggiare la Santa Pasqua. L’obiettivo è che Ischia divenga Covid-free il prima possibile»

Il Comune ha diramato una nota: «Quella di oggi è una giornata decisamente importante per Forio e per l’intera isola di Ischia. Da questa mattina sono in corso gli allestimenti per l’apertura, presso il Palazzetto dello Sport in via Casale, di un hub vaccinale, accessibile alla popolazione isolana».

Francesco Del Deo: «La rapida vaccinazione della popolazione residente consentirà di gettare solide basi per una rapida ed incisiva ripartenza della nostra società e della nostra economia»

Ads

A sua volta, il sindaco Francesco Del Deo, presidente dell’Associazione nazionale dei comuni delle isole minori, ha commentato: «Oggi, 3 aprile, sono giunti sulle isole tutti i materiali per allestire gli hub vaccinali, come da intesa con l’Asl di riferimento e la Regione Campania, un passaggio necessario che permetterà l’inizio, in contemporanea sulle isole dell’arcipelago campano, di una attenta e rapida campagna vaccinale di massa rivolta agli abitanti delle isole dal prossimo 7 aprile. Come ho già avuto modo di evidenziare, in qualità anche di Presidente Nazionale Ancim, sui territori delle isole minori con una organizzazione precisa e puntuale siamo pronti a vaccinare l’intera popolazione residente entro circa 15 giorni, un obiettivo più che raggiungibile e che ci permetterà, una volta conseguito, di gettare solide basi per una rapida ed incisiva ripartenza della nostra società e della nostra economia», ha continuato il sindaco di Forio, il quale ha spiegato che gli hub vaccinali entreranno in funzione appena dopo le festività pasquali, rappresentando un ottimo risultato di una attenta opera di salvaguardia dei territori portata avanti dagli enti locali, Ancim in testa. «Ringrazio fin da ora tutti gli addetti ai lavori che si impegneranno affinché l’organizzazione degli hub vaccinali funzioni in modo puntuale e ringrazio tutti i cittadini che dimostrano da sempre un forte spirito di collaborazione. Insieme riusciremo a superare questo momento di crisi e a guardare, in modo ancor più ottimistico, al nostro futuro», ha concluso il sindaco Del Deo. Presenti, presso l’area del Palazzetto dello Sport, anche il vicesindaco di Forio, Mario Savio, e il consigliere con delega alla Sanità, dottor Mimmo Loffredo.

Ads

Il presidente del Forio Basket, Vito Iacono, ha contestato la scelta del Palacasale, che sottrae la struttura alla pratica sportiva, senza una preventiva interlocuzione per esaminare soluzioni alternative

Non sono mancati momenti polemici: all’esterno del palasport di via Casale era presente anche l’ex consigliere comunale Vito Iacono, presidente del Forio Basket, che ha fortemente criticato la scelta di adibire a centro vaccinale la struttura sportiva. Iacono ha contestato la mancanza di una preventiva interlocuzione dell’amministrazione con l’associazione sportiva, per cercare alternative. Secondo l’ex consigliere, gli otto punti vaccinali avrebbero potuto agevolmente essere allestiti all’interno degli otto spogliatoi, senza occupare il campo da gioco il cui parquet è stato recentemente realizzato, oltre che più gestibili a livello di sanificazione. Un’alternativa, secondo Iacono, avrebbe potuto essere quella della Palestra alla Fundera, nelle vicinanze dell’ospedale Rizzoli, nel polifunzionale di Fontana e nella tendostruttura delle scuole medie. Il dottor Loffredo ha risposto spiegando che al Casale vi è anche sufficiente spazio per la circolazione dei veicoli coi quali molti anziani in attesa di vaccino saranno condotti, spazi non disponibili altrove. In ogni caso, salvo imprevisti, nei giorni successivi al ponte pasquale potrebbe già partire la vaccinazione di massa, dopo che circa 11mila cittadini isolani sono già stati vaccinati.

Foto Franco Trani

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x