CULTURA & SOCIETA'

Un’anima sola con Stella: che esperienza per le donne del corso di autostima

Giunto a termine il progetto promosso dall’Inner Wheel con un appuntamento speciale: un momento di avvicinamento a se stessi tramite il cavallo, a stretto contatto con la natura

Un pomeriggio emozionante quello vissuto dalle partecipanti al corso di autostima  promosso dall’Inner Wheel Club dell’Isola d’Ischia, in adesione allo spirito del proprio tema presidenziale “We for Women”. 27 le partecipanti, dai 24 ai 60 anni, professioniste, studentesse, mamme, donne, tutte volenterose di conoscere la parte migliore di sé che hanno portato a termine questo progetto con un appuntamento davvero speciale: un momento di avvicinamento a se stessi tramite il cavallo, a stretto contatto con la natura.

Ciascuna delle partecipanti ha fatto un’ esperienza di 15 minuti con Stella, parliamo di un’attività di Pettherapy sull’energia per equilibrare scompensi energetici. «Dopo aver lavorato durante l’inverno su di sè– ha spiegato la dott.ssa Lucia Esposito – abbiamo deciso di concludere con una passeggiata all’Epomeo e un’uscita esperienziale al maneggio ‘cavallo e uomo un’ anima sola’.Lì, Eugenio, il proprietario, ci ha condotto tutte, me compresa, in una pratica di meditazione e di scambio di energia tra noi e il cavallo, Stella. Non potevamo crederci. Eugenio sosteneva che il cavallo ‘parlasse’ con gli umani e noi credevamo scherzasse. Al termine di ogni momento con ciascuna donna dava un feedback di ció che il cavallo ‘diceva’ col suo atteggiamento. Una pratica meditativa che ha restituito a ciascuna la conferma di quanto già esplorato su di sè». Un’esperienza di quelle che, di certo, non si dimenticano e che ha reso questo gruppo di donne ancora più unito. «Direi, – ha aggiunto ancora la dott.ssa Esposito – che la Pettherapyè riuscita davvero. Gli occhi di Giada che si definisce gioiosa al termine dell’esperienza, Elvira, Maria, Martina, Lina, qualcuna usciva dal recinto con gli occhi lucidi di emozione, qualcuna ridendo, qualche altra pensierosa. Eugenio ha messo a disposizione tutta la sua esperienza, competenza e soprattutto sensibilità. Una persona che ci é sembrata mandata in dono a conclusione di un percorso davvero particolare».Nei vari incontri si è lavorato sul benessere, sullo stare bene, sul promuovere se stesse come donne.

A seconda delle esigenze ci sono stati risvolti ogni volta diversi con storie che hanno toccato il cuore fin dall’inizio. Con una sensibilità delicata, le storie di ciascuna sono state toccate con un guanto di velluto il tutto in modo molto spontaneo.  La tecnica utilizzata è stata quella del coaching  che permette di lavorare alla migliore performance di sé. C’è chi ha inteso lavorare sul coraggio, sulla capacità di socializzazione, sull’inseguire passioni messe da parte. Chi sulla relazione con i figli, con i propri genitori anziani, o sulla relazione di coppia. Partendo su una riflessone personale su se stessi, si è provato a capire cosa si chiede a se stessi, magari pensando a cosa vorremmo, magari, tra 10 anni.«Le partecipanti al corso hanno formato un gruppo davvero unito dove ogni volta, non si discute più solo degli appuntamenti, ma si condividono i piccoli successi che di volta in volta si raggiungono nella propria vita quotidiana.Il percorso si é concluso ma le signore non vogliono che il gruppo si sciolga qui e farò di tutto per continuare a viverle»

Tags

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close