Statistiche
CULTURA & SOCIETA'PRIMO PIANO

Università del Gusto, 34 borse di studio: scadenza 5 febbraio

Anche ischitani e procidani tra i partecipanti alle borse di studio, un sostegno prezioso per chi sceglierà di realizzare le proprie aspirazioni professionali studiando nel Centro di Alta formazione nei settori dell’enogastronomia e del turismo

Dal 2019, in Campania, il mondo della formazione gastronomica segna un‘importante rivoluzione a firma del Campus “Principe di Napoli”, ad Agerola, sulla Costa di Amalfi con la nascita dell’”Università del Gusto” realizzata dai più importanti marchi dell’Ospitalità, della formazione e della cucina come  Gambero Rosso, Università Telematica Pegaso, Camere di Commercio Italiane all’estero, marchio Ospitalità italiana e Unioncamere.

Corsi di alta formazione, master e corsi amatoriali nei settori della Gastronomia e dell’Enologia distribuiti su cinque piani di un magnifico palazzo in  stile liberty con aule per le diverse attività formative, aule training di cucina, aula agorà, aula pasticceria, aula sommellerie, 32 camere e 2 suites per il soggiorno ed il pernottamento degli allievi e dei fruitori delle attività. 

L’ateneo “Principe di Napoli”, in poco tempo è diventato un polo di formazione e ricerca scientifica con un alto profilo di internazionalità in materia gastronomica, fornendo nuove figure professionali con conoscenze e competenze nel settore della cultura gastronomica e della ristorazione, divenute di estrema rilevanza per il sistema economico italiano anche ai fini della professionalizzazione e dell’occupazione dei giovani.

Ma le ‘buone’ notizie non finiscono qui. Gli studenti residenti in Campania che intendono frequentare il corso triennale di “Gastronomia, ospitalità e territori” (L-Gastr) dell’Università del Gusto nel Campus Principe di Napoli, ad Agerola, possono usufruire di 34 borse di studio che garantiscono l’iscrizione agevolata al 50% assegnate dal Comune di Agerola ed erogate dalle Università Pegaso e Mercatorum. Tra i partecipanti anche diversi ischitani e procidani.

Ads

Sul Burc della Regione Campania, infatti, è stato pubblicato il bando. Un sostegno prezioso per chi sceglierà di realizzare le proprie aspirazioni professionali studiando nel Centro di Alta formazione nei settori dell’enogastronomia e del turismo, in una suggestiva location a picco su mare, con la direzione scientifica dello chef stellato Heinz Beck.

Ads

«È una grande soddisfazione – spiega il sindaco di Agerola, Luca Mascolo – poter sostenere la crescita formativa dei giovani che sceglieranno il Campus Principe di Napoli ad Agerola per realizzare i propri sogni avendo la possibilità di affrontare un percorso universitario di eccellenza. Un’altra testimonianza del ruolo che Agerola ha saputo ritagliarsi anche oltre i confini regionali e nazionali. Che ripaga di tutti gli sforzi messi in campo in questi anni per la realizzazione di un progetto che in pochi ritenevano realizzabile. Un traguardo che rappresenta un nuovo punto di partenza per andare avanti con più forza e più ottimismo».

Le domande dovranno essere presentate entro il 5 febbraio consegnando a mano la busta chiusa con la relativa documentazione presso l’ufficio protocollo del Comune di Agerola in Via Generale Narsete 7, oppure inviandola, tramite PEC, all’indirizzo protocollo.agerola@asmepec.it.

Per maggiori informazioni è possibile visitare i siti web del Comune di Agerola e del Campus Principe di Napoli.

Questo il link del Burc Campania https://bit.ly/323fJTX?fbclid=IwAR3n4FhdFHP0r5prgJjM5c_byMX9_cPizGw0crRPI1YrvV3mMlos0nIneKk

Numerosi gli sbocchi professionali. Non solo futuri chef ed enologi ma esperti, consulenti, agenti, persino comunicatori della gastronomia intesa.

I corsi

2 corsi di laurea triennale: “Gastronomia, ospitalità e territori”; “Scienze Turistiche”

1 corso di laurea magistrale: “Scienze economiche”

1 master di primo livello: “Alta ospitalità”

3 corsi professionalizzanti: “Alta Cucina”; “Alta Pasticceria”; “Sommelier”

4 corsi amatoriali: “”Dop e Igt in cucina”; “Cucinare per il benessere”; “Dalla farina alla pizza”; “Essenze in cucina”

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex