Statistiche
ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5POLITICA

«Va approfondito il reale fabbisogno di personale in relazione alla popolazione»

SERRARA FONTANA – «Il costo del trasporto via mare certamente incide per noi cittadini delle isole, ma per tutto il resto della Campania questo discorso non vale a spiegare l’elevata tariffa media regionale. Ovviamente tale tariffa viene determinata in base al costo del servizio. Questo costo può essere scomposto in tre, quattro “macro-voci”. La prima voce, quella che incide di più, è costituita dal personale impiegato, per circa il 50% del costo totale. Poi c’è il costo dello smaltimento che incide per il 30% circa, mentre il rimanente 20% può essere diviso tra le spese del trasporto via mare e il carburante degli automezzi. Vista tale ripartizione, per ridurre il costo di gestione annuale dell’intero ciclo rifiuti e di conseguenza anche la tariffa finale per privati ed esercizi commerciali, si deve agire su queste macro-voci. Se aumentiamo la raccolta differenziata, riusciamo a ridurre i costi di smaltimento. Escludendo gli inevitabili costi per il trasporto via mare, che riguarda solo noi isolani, resta dunque la voce costituita dal costo del personale. Quindi in concreto si può incidere o su quest’ultimo, oppure sul costo dello smaltimento. Ecco, sarebbe opportuno approfondire un punto che ritengo significativo: in media, quale è il rapporto tra dipendenti impiegati nel servizio e gli abitanti del paese? Sarebbe interessante conoscere i risultati di una simile indagine. Forse potrebbero spiegare gran parte della differenza statistica tra il dato regionale e quello nazionale».

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x