Statistiche
ARCHIVIO 2ARCHIVIO 4POLITICA

Valorizzare lo “sviluppo locale”

Il pezzo di Massimo Giannini su ” La Repubblica” di oggi lunedì 3 luglio 2017 ” La Sinistra e gli 85mila del concorso Bankitalia” con civetta di prima pagina e pezzo completo a pagina 23 è da incorniciare.C’è da incorniciare molti interventi di analisi e di considerazioni sul ” modello di sviluppo” da realizzare in Italia al tempo della globalizzazione e dei suoi effetti nel quadro di un contesto mondiale drammatico ma con uno scenario diverso costituito dalla ” identità” dell’ Unione Europea. Giannini parte dai dati. I numeri sono inconfutabili.I numeri fanno giustizia della demagogia, del populismo, dell’ anti-politica,dei ” mi consenta” di Berlusconi che chiama ” comunista” ogni persona che dice qualcosa di elementare Giustizia Civile.85mila candidati per 30 posti di vice-assistente alla Banca d’ Italia ” scremando” i ” maturati” con il massimo dei voti e la laurea magistrale per arrivare solo ad 8mila candidati.77mila esclusi. Giannini rileva che il Jobs Act è una stupidaggine come la ” buona scuola” o la trovata della ” laurea breve”.Ancora dati: 4,6 milioni in Italia in povertà ” assoluta” ( 545 euro al mese) e 8,3 milioni in ” povertà relativa” ( 700 euro al mese). Giannini pone interrogativi: a che serve il ” reddito di cittadinanza” dei pentastellati? quale ricetta ha la sinistra per la ” redistribuzione del reddito”? ” la sinistra nostrana ha qualche idea per restituire un futuro ai giovani? La sinistra ha un piano per ampliare la base occupazionale? Queste domande inchiodano chi vuole fare politica in Italia.Chi si appella all’ art.1 ed all’ art.3 della Costituzione. Ma mettere sullo stesso piano ” i Renzi, gli Orfini” con ” i Bersani e i D’ Alema” per i loro posti non mi pare giusto. Bersani e D’ Alema hanno detto che questo PD non è più un partito di sinistra e non è capace di fare una politica per il lavoro. Il discorso di Bersani del 1 luglio è di una correttezza esemplare.

Il richiamo di D’ Alema ” all’ ultima chiamata” è altrettanto esemplare.I riferimenti di Pisapia ad una imposta straordinaria sui redditi di chi più ha è altrettanto esemplare come è CORAGGIOSO richiedere il ripristino dell’ imposta sulla prima casa. Mi pare che una sinistra post-moderna, per dirla con Giannini, stia nascendo. Una ” Coalizione” di Centro-Sinistra con il trattino è chiamata ad un compito TITANICO.Occorre un Piano Straordinario Pubblico per il Lavoro ai Giovani. Occorre una nuova legge di intervento straordinario nel Mezzogiorno ed il richiamo di Bersani ad un grande piano di manutenzione straordinaria del patrimonio italiano proposto da Bersani ripropone una autentica Politica KEYNESIANA rivista ed adeguata con molto senso di RESPONSABILITA’ e di MATURITA’ di una classe DIRIGENTE. Ma credo che bisogna aggiungere le POTENZIALITA’ che ha la diffusione e l’ applicazione corretta delle politiche di ” Sviluppo Locale” che sono state proposte da Fabrizio Barca e Carlo Trigilia e che erano state avviate.Queste politiche richiedono una BUONA CLASSE POLITICA nelle Regioni e nei COMUNI. E richiedono una centralizzazione degli interventi e questo ripristinato Ministero per la Coesione Territoriale ed ” il Mezzogiorno” voluto dal Presidente Paolo Gentiloni deve avere un ” portafoglio” e deve CENTRALIZZARE gli interventi. Si tratta di ritornare pienamente alla Politica di PROGRAMMAZIONE ECONOMICA con i debiti mutamenti. Bisogna massimizzare i Sistemi Locali di Sviluppo e creare occupazione con interventi MISTI. Privati e Pubblici. Un ritorno a 50 anni fa ma con una mentalità completamente nuova, nel contesto di una Unione Europea veramente ” solidale”.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex