CULTURA & SOCIETA'

«Vi presento l’associazione Drago Verde Ischia»

L’evento inaugurale si terrà l’8 ottobre alle 18 presso la Chiesina delle Rose di Forio

17 / 100

Si è accesa, nel firmamento delle associazioni culturali ischitane, una nuova “stella”. Ci riferiamo alla neonata associazione “Drago Verde Ischia”, che il prossimo 8 ottobre si presenterà agli associati e al pubblico. L’evento che darà formalmente inizio ai giochi si terrà presso la sala della Chiesina Regina delle Rose di Monterone a Forio. A onor del vero, ancor prima di diventare una vera e propria associazione, il collettivo “Ischia Games” (nato da un’idea dei due amici Francesco Calise e Giovanni Lamonaca) ha iniziato a riunirsi regolarmente dall’agosto 2021 per dare la possibilità alle persone, dopo la fase più acuta della pandemia, di avere un punto di riferimento non soltanto per giocare, ma soprattutto per avere un autentico momento di socialità reale e non virtuale.

Francesco Calise

Con il passare dei mesi il numero dei partecipanti e delle serate è aumentato considerevolmente, tanto da convincere Francesco e Giovanni a dare una forma al progetto. Lo scorso 30 agosto, alla presenza dei soci fondatori (Francesco Calise, Giovanni Lamonaca, Simone Pilato, Giovan Giuseppe Pilato, Francesco Lamonaca, Flavia Buonanno e Maria Sferratore) sono stati sottoscritti l’atto costitutivo e il relativo statuto, con i quali è stato possibile dare ufficialmente vita all’associazione. In attesa dell’evento inaugurale, abbiamo incontrato il presidente dell’associazione “Drago Verde Ischia” Francesco Calise.

Com’è nata l’idea di costituire questa associazione?

«Prima di avere l’idea dell’associazione, il nostro scopo era principalmente non solo quello di condividere una comune passione – in questo caso quella per le attività ludiche –, ma anche e soprattutto quello di riscoprire, dopo i lunghi e logoranti mesi della pandemia, il valore dello stare insieme. Con il passare del tempo, vista la viva partecipazione di molti ragazzi e ragazze (molti dei quali adolescenti), abbiamo deciso di dare concretezza a questo progetto».

Come si svolge una serata tipo?

Ads

«Generalmente organizziamo un evento aperto al pubblico una volta a settimana, che viene comunicato attraverso i nostri canali social. Il “piatto forte” della serata è rappresentato dai giochi da tavolo. I partecipanti, di comune accordo, scelgono il gioco e danno il via alle danze. Le serate, ovviamente, sono caratterizzate da momenti di goliardia e spensieratezza. L’associazione “Drago Verde Ischia” dispone di una serie di giochi, che nel tempo contiamo di aumentare anche grazie all’aiuto dei nostri iscritti. Lo scorso anno i primi frequentanti hanno organizzato una colletta al fine di acquistare due nuovi giochi, che sono stati scelti e comprati al termine di un sondaggio indetto sulla pagina dell’associazione. Occorre aggiungere che la varietà dei giochi proposti dipende anche dai singoli partecipanti, che con molta generosità li prestano alla nostra associazione».

Ads

Oltre ai classici giochi da tavolo, cos’altro proponete?

«Le nostre attività serali ovviamente non si limitano ai consueti giochi da tavolo. Durante la settimana, in giornate diverse da quella canonica, organizziamo sessioni di giochi di ruolo. Giusto per citare il più famoso, giochiamo a Dungeon and Dragon. Grazie al grande successo dell’acclamata serie Netflix “Stranger Things” (i cui protagonisti trascorrono il tempo libero a giocare proprio a D&D), abbiamo ricevuto diverse richieste per provarlo. Oltre questo, seguiamo anche il mondo dei giochi da carte come Magic, Yu-gi-oh! e altri. Pur non trattandosi, almeno per il momento, di un’attività richiestissima, alle volte i giocatori sono impegnati in partite di Tekken, Fifa, Mario Kart eccetera».

Puoi farci qualche piccolo spoiler sulla serata inaugurale?

«Prima di tutto ci preme ringraziare sentitamente don Pino e la comunità della parrocchia di Monterone, che hanno accolto con entusiasmo la nostra iniziativa, mettendoci generosamente a disposizione i loro spazi. Ritornando alla domanda, al termine della presentazione delle attività che animeranno la parrocchia quest’anno (e quindi verso le 18.00), parleremo del nostro progetto e daremo inizio alla serata giochi (gratuita per tutti), nel corso della quale sarà possibile unirsi a diversi tavoli dimostrativi. Inutile dire che vi aspettiamo a braccia aperte!».

Un’ultima domanda: come è possibile iscriversi?

«Iscriversi è molto semplice. Durante le serate che organizziamo, è possibile – dopo aver preso visione del regolamento – compilare l’apposito modulo. Una volta formalizzato il tutto, il socio riceverà una tessera personalizzata. Lo status di socio, naturalmente, dà diritto a tutta una serie di vantaggi, che con il tempo ci auguriamo di poter aumentare».

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex