Statistiche
ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Via Crucis, arriva il patrocinio del Comune: 15mila euro all’Actus Tragicus

FORIO – I membri della giunta municipale del Comune di Forio, nel corso di una recente seduta, hanno approvato all’unanimità una proposta di delibera avente ad oggetto “La Passione di Cristo edizione 2018 a cura dell’associazione Actus Tragicus – concessione patrocinio e supporto economico”.

Nel documento approvato dalla giunta si legge che «ogni anno, il Venerdì Santo, a Forio si tiene, sin dall’inizio degli anni ’80 la manifestazione “La Passione di Cristo” a cura dell’associazione Actus Tragicus, molto attesa dalla popolazione isolana e momento di promozione turistica. Anche quest’anno la suddetta associazione, nel solco della tradizione ormai trentennale, ripropone l’organizzazione della rappresentazione di arte sacra in piazza e […] chiede collaborazione, patrocinio, autorizzazione e un contributo a supporto delle spese connesse all’organizzazione di tale evento. La ricostruzione della cruenta e dolorosa atmosfera della passione e morte di Gesù fa rivivere ogni anno momenti sempre nuovi di commozione e calare il paese in una suggestiva atmosfera storica, attraverso le scene, magistralmente create lungo le strade e le piazze, i costumi degli interpreti costituiti da un enorme numero di cittadini locali in costumi d’epoca che rappresentano il popolo giudeo».

«La partecipazione popolare – si legge ancora nel documento – è grandissima e la manifestazione è diventata appuntamento di promozione turistica che viene riportato nei programmi annuali di tutti i tour operator. Anche quest’anno l’evento, organizzato in scene, avrà luogo dalle ore 20 fino alle 24 circa del Venerdì Santo, ossia il 30 marzo e si snoderà in toccanti scenografie lungo le strade e le piazze più importanti di Forio facendo ricordare i più importanti episodi della vita di Gesù tra cui “le tentazioni”, “il battesimo”, l’ultima cena”, “l’orto degli ulivi”, “il processo di Caifa”, “il processo di Pilato”, “il palazzo di Erode”, “la fustigazione”, “la crocifissione”, “la deposizione nel sepolcro” e le altre scene che richiameranno ricordi storici. Tutte le scene precitate sono interpretate da centinaia di figuranti in costumi d’epoca, e l’illuminazione, i suoni e le amplificazioni costituiranno altro elemento scenografico atto a interpretare i momenti tragici rappresentati. […]. Dato atto che il consiglio comunale con delibera n. 3 del 14 aprile 2014 ha istituzionalizzato la manifestazione, e che l’evento segna l’inizio della stagione turistica […] si propone di deliberare di approvare il progetto di manifestazione denominato “La Passione di Cristo” […], di concedere il patrocinio del Comune […] e di prevedere di corrispondere un supporto economico pari ad euro 15.000,00».

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button