Statistiche
ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Videocamere implacabili: identificati dai CC i tre ladri del Blanco

CASAMICCIOLA TERME – Un po’ tutti avevano capito da subito che gli autori di un furto decisamente azzardato non sarebbero andati lontano. Il modo in cui era stato messo a segno, il luogo ed anche la sorveglianza di cui abitualmente dispongono queste strutture, rendeva impossibile che gli “Arsenio Lupin” di turno riuscissero a farla franca. Ed infatti ci sono volute meno di settantadue ore per chiudere il cerchio su una vicenda accaduta alle prime luci dell’alba di domenica all’interno di una discoteca di Casamicciola dove si era consumato il solito sabato notte alla presenza di tantissimi giovani che avevano ballato ininterrottamente.

Una persona, nell’allontanarsi dal locale “Blanco”, al momento di raccogliere i suoi effetti personali non ha più rinvenuto la borsa che aveva temporaneamente sistemato su uno dei divanetti. Aveva guardato un po’ ovunque, pensando che potesse essere stata spostata altrove da qualche avventore del night, ma alla fine aveva dovuto arrendersi all’evidenza. Ed a quel punto non le è restato altro che tornare a casa e poi recarsi nella tarda mattinata presso la Caserma dei carabinieri per sporgere la regolare denuncia contro ignoti. Tra gli oggetti più preziosi all’interno, un portabanconote, tutti i documenti di identità e soprattutto un telefono cellulare, insomma, un danno non da poco. L’indagine dei militari dell’Arma, guidati dal cap. Andrea Centrella, è scattata immediatamente e nella maniera più prevedibile. Gli investigatori hanno infatti acquisito i filmati delle telecamere di sorveglianza del Blanco, sia quelli posti all’interno che quelli posti all’ingresso per provare ad individuare chi fossero stati i responsabili del predetto furto. Anche la visione delle immagini è stata facilitata dal fatto che quella borsa verosimilmente non era stata sottratta alla disponibilità della proprietaria in un momento in cui la discoteca era piena, ma a tarda notte. E così si è arrivati ad individuare tre soggetti, che le telecamere hanno chiaramente ripreso mentre si allontanavano con una borsetta tra le mani e con fare sospetto, quasi a non voler dare nell’occhio.

A quel punto è iniziata la seconda parte dell’attività dei carabinieri, che hanno dovuto attivarsi per arrivare all’identificazione del terzetto. Che alla fine è risultato composto da altrettanti giovani provenienti dalla provincia di Avellino. Gli irpini si erano concessi un fine settimana ad Ischia, prenotando un soggiorno alberghiero, ed avevano trascorso il sabato proprio al Blanco, dagli stessi conosciuti come uno dei locali più gettonati della movida isolana. Poi, proprio in chiusura di nottata, non hanno resistito alla tentazione di portar via quella borsa, pensando che magari al suo interno si potesse trovare anche qualcosa di più prezioso di quanto poi effettivamente trovato. Adesso gli ultimi passaggi di questa vicenda saranno di natura squisitamente burocratica con l’elezione di domicilio, poi per i tre ragazzi irpini scatterà la denuncia in stato di libertà all’autorità giudiziaria con l’accusa di furto. E tra qualche tempo l’impressione è che a farli “ballare” non sarà la dance music, ma i giudici di un tribunale. E, inutile sottolinearlo, ci sarà ben poco da divertirsi.

 

Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex