Statistiche
ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Videosorveglianza ai “raggi X” per la verità sulle risse

ISCHIA – Cominciano ad arrivare le prime indiscrezioni sulla rissa che è accaduta nella tarda serata di sabato a pochi passi dalla centralissima Piazzetta dei Pini, e precisamente tra il locale 3P ed il Cinema Excelsior. Anche se, prima di scendere nei particolari, è appena il caso di segnalare che il lavoro delle forze dell’ordine continua ad essere reso più complesso dall’atteggiamento delle vittime o meglio della vittima di questa vicenda, che farebbe bene a recarsi presso gli uffici competenti e sporgere la regolare denuncia per consentire agli inquirenti di poter essere indirizzati nella giusta direzione per far luce su una vicenda dai contenuti a dir poco inquietanti. E a questo punto, dobbiamo pensare, anche dai contorni francamente sconcertanti, che confermano come le cosiddette nuove generazioni abbiano perso anche quel minimo di galateo e senso del rispetto nei confronti del sesso femminile. Secondo quanto abbiamo appreso nel pomeriggio di ieri, infatti, pare che a scatenare la pesantissima scazzottata nel pieno centro di Ischia sia stato un calcio nello stomaco che è stato rifilato ad un ragazza, di minore età, così come minorenni sono tutti i personaggi e gli interpreti di questa storiaccia. Ma attenzione, il fatto ancor più grave è che la giovanissima sarebbe stata colpita da un coetaneo di sesso maschile un fatto che lascia a dir poco esterrefatti a prescindere da quelle che possano essere state le motivazioni.

E’ stato in quel momento che si è scatenato un vero e proprio putiferio, con almeno quattro o cinque ragazzi che sono stati coinvolti in quella che ha tutti i crismi per essere definita rissa. Minuti davvero terrificanti, che hanno messo in fuga diverse persone e che fortunatamente hanno indotto qualche testimone, armato di una dose di “saggezza”, a chiedere l’intervento degli agenti del commissariato di polizia di Ischia, guidati dal vicequestore Alberto Mannelli. I quali, non a caso, sono arrivati nella zona incriminata a sirene spiegate, anche se fortunatamente nel frattempo i bollenti spiriti dei contendenti si erano placati. Ma la presenza degli agenti, va sottolineato, ha consentito che si vivesse un tutt’altro che gradito “secondo tempo” della tenzone, dal momento che nel frattempo il “passaparola” aveva radunato nell’area attigua alla Piazzetta un’orda di giovinastri decisa a vendicare l’amico di turno ovviamente sempre in maniera tutt’altro che ortodossa. In questa fase la speranza degli inquirenti è che la ragazza colpita dal calcio o qualcun altro si rechi presso gli uffici di via delle Terme a denunciare l’accaduto, cosa che però per l’intera giornata di ieri non è accaduta: e anche questo, obiettivamente, è un fatto indice di una certa deriva che c’è tra i giovani della nostra moderna società, i quali piuttosto che ricorrere alla legge lasciano cadere la cosa magari aspettando il momento per poter ripagare gli avversari col criterio della “vendetta privata”.

Ma il predetto velo di omertà non ha certo preoccupato né tantomeno frenato l’attività del vicequestore Alberto Mannelli né tantomeno dei suoi uomini. Nella mattinata di oggi, infatti, potrebbero finalmente giungere in commissariato i filmati di videosorveglianza esterna del 3P ma anche della discoteca Blanco di Casamicciola, dove sempre nella notte tra sabato e domenica si è verificata un’altra scazzottata sul lungomare che ha coinvolto diverse persone. Immagini che saranno monitorate e passate al setaccio in ogni “frame”, per capire in primis se si riusciranno ad identificare i responsabili di due indegne gazzarre e soprattutto se esistono i presupposti per poter procedere a denunciare in stato di libertà all’autorità giudiziaria qualcuno dei soggetti che ha contribuito a rendere lo scorso fine settimana all’insegna dell’ordinaria follia.

 

Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex