Statistiche
CRONACA

VIE DEL MARE Fondi dalla Regione. E Lombardi: «La Caremar imiti la Medmar»

La Regione Campania destina per le compagnie di traghetti e aliscafi per le isole di Ischia, Procida e Capri 150mila euro per ogni azienda. Una sorta di rimborso per le miglia percorse praticamente con i mezzi vuoti durante il periodo del lockdown da coronavirus. “Il sostegno – si legge nel decreto – consiste in un contributo una tantum di 150.000 euro, graduato tra le varie imprese destinatarie sulla base delle miglia percorse nel periodo di riferimento. Il contributo è riconosciuto alle imprese di trasporto pubblico locale marittimo di linea autorizzate ai servizi con cadenza annuale che pur in presenza di una contrazione della domanda di trasporto e di una alterazione improvvisa delle condizioni di mercato hanno continuato a esercire i servizi marittimi nei mesi di massima allerta sanitaria, a partire dall’ordinanza della giunta regionale numero 14 del 12 marzo 2020 e fino all’ordinanza numero 48 del 17 maggio, senza oneri economici a carico della Regione, garantendo la continuità territoriale con le isole del Golfo di Napoli”.

Nel frattempo arrivano anche buone notizie sul fronte dei collegamenti marittimi (come leggete in altra parte del giornale). “La Medmar – compagnia privata che opera nel Golfo di Napoli, da sabato 13 giugno ritornerà ad operare in forza, al 100% della sua potenzialità. Attendiamo che lo faccia anche la Caremar che sta viaggiando all’80% della sua forza lavoro”, dichiara Giovanni Lombardi patron della Lombardi Trasporti ed ex presidente della ormai disciolta ATEC, associazione degli autotrasportatori dell’isola d’Ischia. “La Medmar – aggiunge Lombardi – da sabato riprenderà le corse anche su Napoli, collegando quindi Ischia non solo con Pozzuoli ma anche con Napoli. Una manifestazione di intenti di cui mi compiaccio e congratulo con i vertici aziendali – sottolinea Giovanni Lombardi”. “Il nostro auspicio – prosegue il leader degli autotrasportatori isolani – che anche la Caremar faccia la sua parte e riprenda a garantire il 100% delle corse marittime”.

Si ricorderà che appena una decina di giorni fa Giovanni Lombardi si è reso protagonista di una dura e ferma presa di posizione sollecitando il Presidente della Giunta Regionale e i Sindaci isolani con la richiesta di un potenziamento e un ripristino delle corse soppresse in virtù dell’emergenza Covid-19. “Vogliamo ricordare – aggiunge Lombardi – che la Caremar (ormai azienda privatizzata che svolge servizio pubblico) rispetto alla Medmar gode di un cospicuo finanziamento regionale, ovvero circa 14 milioni di euro all’anno. Pertanto – conclude Lombardi – non si comprende, né è giustificabile, che la Medmar che non gode di siffatti finanziamenti garantisca il 100% delle corse e la Caremar che è finanziata cospicuamente dalla Regione non garantisca analogo servizio.”.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x