CRONACA

Villa Arbusto, modificato il quadro economico per l’intervento di riqualificazione

Il progetto, da circa un milione di euro, è candidato al finanziamento per la valorizzazione dei borghi storici

Una piccola rimodulazione del quadro economico, per accedere al finanziamento. Parliamo dell’efficientamento energetico di Villa Arbusto a Lacco Ameno. Un intervento da un milione di euro, che il Comune intende coprire coi fondi previsti dall’avviso pubblico che il Ministro dei Beni culturali aveva lanciato per “il rafforzamento dell’attrattività dei borghi e dei centri storici di piccola e media dimensione, anche a rischio abbandono”. Attività che sono finanziate con risorse a valere sui programmi nazionali e comunitari a sostegno degli attrattori culturali (previsto dall’asse 1 del Pon “cultura e sviluppo”), del patrimonio pubblico locale anche non statale (azione 1 del Pac complementare al Pon “Cultura e sviluppo”) e delle destinazioni del Sud Italia. In dettaglio il Ministero aveva diretto tale avviso per la riqualificazione dei Comuni di Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia. Già due anni fa il Comune allora guidato dalla giunta Pascale aveva votato favorevolmente alla candidatura per valorizzare il complesso museale di Villa Arbusto, proprietà comunale che da decenni non riesce ad esprimere le sue infinite potenzialità. Visto l’attuale stato in cui versa l’immobile, ecco quindi l’occasione per realizzare gli interventi necessari ad aumentarne la capacità attrattiva, mediante una migliore fruibilità, maggior confort per gli utenti e la necessaria sicurezza. Il progetto, inserito nel programma triennale dei lavori pubblici 2020-2022 approvato dal Commissario Calcaterra lo scorso aprile, consiste in lavori di riqualificazione dell’impianto di illuminazione, di climatizzazione, sostituzione degli infissi, isolamento termico e altri lavori di efficientamento energetico. Tuttavia per ragioni di candidabilità, razionalità ed efficienza, si è ritenuto opportuno provvedere appunto a una rimodulazione del quadro economico del progetto, allo scopo di adeguare le somme a disposizione della stazione appaltante ai requisiti per accedere al finanziamento, coi lavori a base d’appalto pari a euro 662.839,50 con euro 270.358,98 a disposizione dell’amministrazione, per un totale di euro 933.198,48.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex