CRONACAPRIMO PIANO

Villa Mercede, licenziati due lavoratori per “giusta causa”

Ad appena 24 ore dai controlli della guardia di finanza presso la struttura dove vengono seguiti 29 anziani bisognosi di cure, saltano due dipendenti. E oggi si preannuncia una giornata infuocata…

Non c’è pace per i dipendenti di Villa Mercede. Nei giorni in cui i lavoratori reclamano gli stipendi arretrati e la Guardia di Finanza ha fatto visita alla struttura per vederci chiaro sui motivi che comportano notevoli ritardi nell’erogazione di ben 5 mensilità ancora non pagate, è arrivata la lettera di licenziamento per un fisioterapista e un’animatrice. A Villa Mercede le persone che mandano avanti la struttura di assistenza agli anziani tirano la cinghia da mesi. Ma ora la situazione è al limite. Buona parte dei lavoratori è in malattia. C’è chi è in stato influenzale, chi lamenta dolori alla schiena, ma è facile capire che dietro questi patimenti ci sia in realtà l’esaurimento di chi ha deciso di dire basta a una situazione reputata vessatoria. Forse sono queste le motivazioni che hanno spinto i responsabili della Cooperativa a decidere di licenziare i due dipendenti, due importanti tasselli nel complicato quadro che tiene in piedi la struttura dove vengono curate persone anziane, bisognose di assistenza.

Il motivo del licenziamento non è dato sapere, ma pare ci si sia avvalsi della giusta causa, anche se non è chiaro, forse nemmeno a chi ha subito il provvedimento, quale sia. Nella giornata di oggi è previsto l’arrivo sull’isola di rappresentanti della Civitas, la cooperativa cui fanno capo i lavoratori di Villa Mercede, per cercare di sedare gli animi, avviliti non solo dalla mancanza degli stipendi ma anche dall’apprendere del licenziamento dei propri colleghi. Previsto inoltre per oggi l’incontro tra il direttore sanitario di Villa Mercede, la dottoressa Morsa e il direttore generale dell’Asl Napoli Nord 2, il dottor D’Amore per cercare di individuare una soluzione a un problema che va avanti da mesi e che rischia di ripercuotersi sulla salute dei 29 pazienti che vengono seguiti nella struttura di Serrara Fontana.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker