Statistiche
ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Vito Iacono: «Dimezzeremo le indennità per aiutare indigenti e giovani»

FORIO – A distanza di qualche giorno dall’ultimo intervento (nel quale Ignazio Di Lustro veniva indicato quale unico candidato «incontaminato»), il consigliere uscente e candidato al consiglio comunale Vito Iacono torna ad attaccare l’amministrazione uscente. E questa volta lo fa bacchettando la squadra dell’ex democristiano sul tema dell’edilizia scolastica comunale. «Continua il silenzio assordante di una classe dirigente inadeguata e assente» ha esordito Iacono. «E così sono le mamme ad essere costrette a scendere in campo per denunciare lo stato di assoluto degrado in cui versano alcune nostre strutture scolastiche ed in particolare la Scuola dell’Infanzia di Monterone. Ma sembra che altrettante criticità stanno vivendo altre strutture per problemi di mal funzionamento degli impianti elettrici. Oltre 300 candidati tutti impegnati a dire cosa e a fare cosa? Sono note le responsabilità di questa amministrazione sulla incapacità di prevedere interventi strutturali e di manutenzione indispensabili, ma anche l’incredibile carenza in termini progettuali anche per intercettare le importanti risorse che annualmente vengono stanziate per l’edilizia scolastica».

«E gli altri?» si è chiesto retoricamente il capogruppo de “Il Volo”. «Non ricordo un solo intervento in questo senso da nessuno dei consiglieri comunali uscenti che hanno anche il coraggio di chiedere il voto? Solo con Domenico Savio ho condiviso battaglie e proposte. Non c’era nessuno a sostenere le tante battaglie per la riorganizzazione della rete scolastica di Forio e Panza, sulle criticità del dopo terremoto o all’inizio di ogni anno scolastico. Nessuno. E non è onesto che qualche cittadino-genitore, chiaramente fazioso, dia meriti al nulla. A proposito, piuttosto, sui problemi agli impianti elettrici chiedano conto a loro-ai loro candidati del mega imbroglio Beghelli! Vergogna. Ho sollecitato i necessari interventi agli uffici competenti. I problemi ci sono e bisogna operare le necessarie pressioni, la qualità della vita scolastica dei nostri figli vale qualcosina in più di qualche voto. Più che parlare di futuro vergogniamoci del presente e chiediamo scusa ai nostri cittadini più importanti! Tutti!».

Qualche ora prima, Vito Iacono era intervenuto su un altro tema scottante, ovvero quello relativo alle indennità dei principali amministratori del Comune di Forio, tra i quali il sindaco Francesco Del Deo. «Costo per indennità del sindaco, vice sindaco, assessori, presidente del consiglio comunale = € 635.861,40. Sarebbe opportuno chiedere ai singoli soggetti che hanno goduto di questa cifra di produrre un resoconto della loro attività. Con Ignazio Di Lustro sindaco riduzione di almeno un terzo, se non dimezzare il costo destinando le economie derivanti per centinaia di migliaia di euro per: costituire un fondo di solidarietà per soddisfare particolari situazioni di disagio sociale o di indigenza; promuovere un fondo per sostenere nuova imprenditorialità giovanile premiando le idee più innovative; il resto lo decideremo insieme a voi. Vincere per partecipare!».

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex