CULTURA & SOCIETA'

Viva il mare, a Sant’Angelo il saluto all’estate

Quest’anno alla manifestazione si è aggiunta la Giornata Nazionale per l’Abbattimento delle Barriere Architettoniche che ha visto la consegna di una sedia job per i disabili

Posticipata a causa del maltempo si è tenuta ieri mattina a Sant’Angelo la tanto attesa festa del mare. Il sole ha accompagnato l’ultimo saluto all’estate in una Sant’Angelo che, nei mesi scorsi, è stata fulcro di eventi musicali di rilievo. Organizzata grazie alla sinergica collaborazione tra il Comune di Serrara Fontana, la Capitaneria di Porto, l’area marina protetta Regno di Nettuno, UILDM Ischia e Procida, FIABA Onlus e le associazioni Amici di Sant’Angelo e Nemo per la diffusione della cultura del mare, EDON Ischia, PlasticLess, Legambiente, Ischia Fishing e l’associazione Pesca Sportiva Sant’Angelo d’Ischia, è stata una mattinata dedicata all’ambiente e all’accessibilità.

Quest’anno infatti, alla manifestazione si è aggiunta la Giornata Nazionale per l’Abbattimento delle Barriere Architettoniche – FIABADAY, giunta alla 17esima edizione, che ha visto la consegna di una sedia Job “jamm o bagn” per permettere ai disabili di accedere al mare. Un atto importante che vede Sant’Angelo diventare più accessibile.Significativa a tal proposito la presenza del professore Brischetto, presidente della Uildm di Ischia e Procida che, giunto a Sant’Angelo a bordo di una motovedetta della Guardia Costiera, ha sottolineato l’importanza di quella sedia per il borgo di Sant’Angelo. «Grazie ai quanti hanno voluto acquistare questa sedia job. È un’attenzione ulteriore – ha sottolineato Brischetto – per garantire la possibilità a ischitani e turisti che frequentano il borgo di accedere al mare con più facilità. Oggi come tre anni fa, siamo qui contenti perché dall’anno prossimo si avrà questa sedia a disposizione a Sant’Angelo».

Diventano così ottole spiagge attrezzate e accessibili alle persone con disabilità: a Barano, lungo la spiaggia dei Maronti il Lido Belmare, a Forio, in località Chiaia, il lido fratelli Mattera, a Citara presso il Bagno bar Viola; il Lido Il Galeone, il Lido Ippocampo e il Bagno San Pietro sulla Spiaggia di San Pietro, il bagno di Levapresso la spiaggia dei Pescatori e adesso anche a Sant’Angelo. L’evento, dedicato alla memoria di Aldo Campatelli, un giovane turista milanese scomparso prematuramente che aveva scelto proprio il borgo di Sant’Angelo come casa e che era solito promuovere iniziative legate all’ecologia, vuole sottolineare come il mare sia una risorsa da sfruttare con intelligenza e rispetto. E infatti la mattinata è iniziata proprio con il raduno alla spiaggia Chiaia di Rose dove è stata effettuata una pulizia delle scogliere e dei fondali antistanti la spiaggetta. Non è mancato un Laboratorio di Arte Marinaresca con i pescatori del posto e alcuni membri della Cooperativa San Michele. «Una bellissima iniziativa– ha dichiarato il Comandante della Guardia Costiera di Ischia Andrea Meloni – un evento a chiusura dell’estate davvero significativo perché ci dà il “la” per continuare a lavorare in vista della prossima stagione turistica, per cercare di crescere e di migliorare anche dal punto di vista dell’accessibilità».

Accanto a lui anche Capo Musella, comandante della delegazione della spiaggia di Sant’Angelo. Presente per il Comune di Serrara Fontana l’assessore al turismo Emilio Giuseppe Di Meglio, onorati di patrocinare quest’evento e grazie a tutti i presenti. Siamo in prima linea a dimostrare l’attaccamento all’ambiente abbiamo pulito spiagge e l’area gioco per bambini che deve essere sempre in buone condizioni. Onore ai balneari di Sant’Angelo che hanno voluto acquistare questa sedia job. Spero che questa manifestazione possa durare nel tempo e avere sempre maggiore successo e partecipazione»

Ads

Ads

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button