CULTURA & SOCIETA'

Viva il mare, domenica a Sant’Angelo la festa della Lampuga

Appuntamento alle 8 con gare di pesca, laboratori di marineria, pulizia di spiagge e scogliere e un momento gourmet dedicato al re del mare di settembre

Sant’Angelo saluta il mare e lo fa domenica 6 ottobre con l’evento “Viva il mare, la festa della Lampuga”, ecologia, Educazione e Solidarietà in una giornata di ringraziamento dedicata al Mare, una risorsa da sfruttare con intelligenza e rispetto. L’evento, come da tradizione, arriva all’indomani della festa di San Michele, una giornata che coniuga lo stare insieme alla tutela dell’ambiente con un’importante operazione di pulizia atta a eliminare, in modo particolare, i barattoli di latta serviti a fare da coreografia per una delle feste più attese dell’estate. Quest’anno però, alla manifestazione si aggiunge la Giornata Nazionale per l’Abbattimento delle Barriere Architettoniche – FIABADAY, giunta alla 17esima edizione.

Si comincia alle 8.00 con l’inizio di una Gara di Pesca, alle 9.00 il raduno alla spiaggia Chiaia di Rose per pulizia delle scogliere e dei fondali antistanti la spiaggetta. Alle 10.00 il Laboratorio Arte Marinaresca con i Pescatori del posto e alcuni membri della Cooperativa San Michele. Avverrà alle 12.30 nell’ambito della campagna di sensibilizzazione, ideata da FIABA Onlus, dal titolo “La città che vorrei” giunta alla XVII edizione della “Giornata Nazionale per l’Abbattimento delle Barriere Architettoniche” FIABADAY, la cerimonia di Donazione di una sedia job, jamm o bagn per permettere ai disabili di accedere al mare. Un atto importante che vede Sant’Angelo diventare più accessibile. La mattinata, culminerà alle 13.30 con la festa della Lampuca con Nello Patalano di Gourmet in Movimento. L’evento, anche quest’anno, si svolgerà in memoria di Aldo Campatelli, il giovane turista milanese scomparso prematuramente che aveva scelto proprio il borgo come casa, grazie alla partership con l’Associazione Pesca Sportiva di Sant’Angelo e Succhivo, l’Associazione Nemo, Legambiente e Oceanomare Delphis.

“Domenica prossima “Viva il Mare”, il nostro modo per dire “grazie” alla nostra preziosa fonte di attrazione turistica. In questa occasione molti operatori della zona, inclusa la nostra Associazione, hanno promosso l’acquisto di una carrozzella da mare per disabili: affinché il mare sia sempre più alla portata di tutti. Chiamata all’azione a tutti gli amanti del mare: ci incontriamo alle 9:00 e la nostra Associazione fornirà equipaggiamento per la pulizia in apnea. Altre squadre si occuperanno di sistemare le spiagge. A seguire, la festa della Lampuga, pesce a miglio 0, di stagione, nutriente e molto saporito”. Scrivono così dall’Associazione Nemo che insieme al Comune di Serrara Fontana d’Ischia, la Capitaneria di Porto, il Regno di Nettuno AMP, la Uildm Ischia E Procida “angela Brischetto”, FIABA Onlus e gli Amici di Sant’Angelo promuovono quest’evento al quale hanno collaborato EDON Ischia, PlasticLess, ,Legambiente Onlus, Ischia Fishing e l’Ass. Pesca Sportiva Sant’Angelo d’Ischia. E’ da qualche anno che, la prima domenica d’ottobre, a Sant’Angelo, si svolge questo bellissimo evento che, richiama nel borgo tantissimi turisti e residenti. E’ una festa dedicata alla lampuga, pesce pelagico che lambisce le coste dell’isola nei mesi di settembre e ottobre e di cui gli ischitani sono particolarmente ghiotti. Considerato per diverso tempo un pesce “povero” è stato da qualche anno rivalutato e rivisitato da diversi chef. Non ultimo lo stellato Pasquale Palamaro che nell’ultima edizione dell’Ischia Safari lo ha portato scottato e sistemato a mo’ di rosa, di mare naturalmente.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close