ARCHIVIO 4ARCHIVIO 5

“Vivi Casamicciola”, tra luci ed eventi ecco il Natale

di Isabella Puca

Casamicciola – Si è tenuta ieri pomeriggio al Capricho di Casamicciola la presentazione del programma degli eventi di Natale “Vivi Casamicciola”. Dopo lo start, avvenuto domenica sera con un successo straordinario che ha visto gli Arteteca sul palco in muratura di piazza della Marina sarà un susseguirsi di eventi per tutti i gusti e per tutte le età. «Ci fa piacere fare la conferenza con ancora impresse negli occhi le immagini della piazza gremita come non mai domenica sera. La risposta migliore arriva sempre dal pubblico, è lui il giudice supremo». Ha aperto così Gaetano Ferrandino, direttore artistico della manifestazione sottolineando più volte come l’Amministrazione abbia voluto puntare su tanti piccoli eventi dando spazio anche ad artisti del nostro territorio, e presentando gli eventi più grandi che si terranno in Piazza Marina come il Capodanno in Piazza,  la serata del 20 con Enzo e Sal e l’attrazione più grande, la pista di pattinaggio affidata ad addetti ai lavori che vedrà un presso irrisorio per i ragazzi del comune di Casamicciola. «Casamicciola ha una vocazione turistica come gli altri comuni – ha dichiarato il dott. D’Ambrosio – che necessita di creare momenti di aggregazione soprattutto con la crisi che si supera solo mettendo in moto meccanismi e non piangendosi addosso. Siamo concentrati su tutto l’anno e non solo a Natale con eventi sociali e ricreativi e tombolate di beneficenza per far sì festa ma volgendo un pensiero anche a chi è in difficoltà. Salerno con le luci d’ artista vede turisti da tutto il mondo, perché allora non invertire i flussi e far venire la gente qui? Creare un cartellone d’eventi significa portare ai turisti e ai cittadini un momento di festa con valenza turistico economico. Un paio di anni la piazza era buia e tutti si lamentavano, ora ci sono le luci eppure si critica.
Queste iniziative fanno bene ai cittadini,  chiaro che bisogna migliorarsi con i tempi  ma alla fine é la gente che darà il giudizio». Subito dopo è intervenuta  Nunzia Piro che ha sottolineato lo sforzo dell’Amministrazione nel rendere il Natale più bello possibile dando spazio ai cittadini con competenze specifiche nel settore dello spettacolo, «le manifestazioni – ha detto la consigliera Piro – s’ inseriscono nell’ attività dell’amministrazione.  Stiamo riuscendo a portare Casamicciola a un certo livello e c’è ancora molto da fare. Il Natale è un momento che arricchisce il paese e speriamo che i cittadini siano contenti dei nostri sforzi per rendere vivibile  il paese e bello per i turisti. Il  nostro intento é aumentare la presenza dei turisti, più turisti più tassa di soggiorno. Accettiamo le critiche perché ci aiutano a crescere e dimostreremo che era giusto spendere quanto abbiamo speso. Faccio gli auguri a tutti e vi chiedo di essere presenti e di sostenerci». La questione relativa ai soldi spesi è stata più volte affrontata chiarendo che gli unici soldi utilizzati per questi eventi sono stati presi esclusivamente dalla tassa di soggiorno. Il programma, che durerà fino alla Befana, sarà integrato volta per volta e sarà visibile sugli organi di stampa e sul profilo facebook dell’evento “Vivi Casamicciola”. «Il divertimento è assicurato per tutti – ha precisato Andrea Di Massa presidente della Pro Casamicciola Terme – il programma di base sarà integrato con tutta una serie di eventi satellite come quello di domenica 13 con il Presepe dell’Unicef, la rassegna musicale dedicata alla memoria del Professore Sena e ancora il presepe vivente al Pio Monte della Misericordia il 3 gennaio. Non mancheranno appuntamenti dedicati alla cultura come la visita guidata, il 2 gennaio, nelle chiese di Casamicciola e all’Osservatorio, una conferenza dedicata a Gioacchino Murat e un pomeriggio interamente dedicato agli autori dell’isola d’Ischia, lunedì 28 dicembre dalle 15:00 alle 21:00». Per la prima volta sarà poi organizzata durante l’Epifania una caccia al tesoro e l’ufficio del turista sarà aperto più a lungo. La conclusione della conferenza è stata affidata al sindaco Giovan Battista Castagna che ha tenuto a precisare come l’organizzare questo tipo di manifestazioni sia importante per rialzare l’economia del paese e far sì che si dia una mano ai lavoratori stagionali che, con alberghi aperti più a lungo, potrebbero risolvere il problema legato alla  disoccupazione, «è inutile piangerci addosso; d’estate abbiamo il sole e il mare ma d’inverno dobbiamo inventarci qualcosa. Con questi eventi gli albergatori hanno la possibilità di riaprire e  non solo il periodo di Natale;  la linfa vitale non arriva solo a Casamicciola ma in tutta l’isola. Me la sono risentita di chi ha inventato che questa Amministrazione ha speso 185 mila euro per le luminarie; quella cifra era inimmaginabile e sono abituato a dare conto dei soldi pubblici. Quei soldi ci sono ma copriranno un interno anno di eventi e in più, rientra anche la pulizia dei giardinetti». E già si pensa all’anno prossimo dove si tenterà di organizzare il villaggio di Natale in Piazza Marina con tanti mercatini. «La porta dell’amministrazione é sempre aperta – ha concluso il sindaco –  invece di criticare venite a proporre. Basta polemiche ora é il tempo degli auguri. La notte di Natale, quando sarete a tavola con la vostra famiglia, spero dimentichiate  tutti i problemi, io ve lo auguro davvero».

 

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close