CULTURA & SOCIETA'

“Volti di poesia”, omaggio a Nunzia Migliaccio Lavista

Appuntamento domani alle ore 17 con un ricordo della poetessa attraverso il suo ultimo libro all’Arciconfraternita Santa Maria Visitapoveri di Forio

Se si potesse dare un volto alla poesia, molto probabilmente quel volto sarebbe notevolmente simile all’indimenticata e indimenticabile Nunzia Migliaccio Lavista. L’affabile Nunzia, voce soave e melodica, da declamatrice, imprime nelle sue liriche un particolare pathos che cattura il cuore e la mente dell’ascoltatore coinvolto e trascinato in un turbinio di sentimenti e di emozioni. I versi di Nunzia si snodano in un insieme di anima e voce, di cuore e parola, di musica e danza. Sì, perché l’autrice sa cogliere il ritmo dei versi, li rende piacevolmente orchestrati in una musica vibrante e leggera che coinvolge e trasporta in atmosfere di pura sublimazione.

A rendere il dovuto omaggio a un così elevato personaggio, è la figlia Jessica Maria Lavista, nota avvocata foriana che, ad un anno dalla dipartita di Nunzia, intende sottolineare la viva presenza di un’artista tanto amata nel panorama internazionale quanto nota tra i suoi concittadini. Ho avuto il piacere di conoscere Nunzia in varie occasioni, sia presso il club poetico dell’isola d’Ischia, alla scuola media di Barano, sia alla sua ottima performance, qualche giorno prima di Natale 2015, al Centro Ricerche Storiche D’Ambra ove presentò appunto il libro “Volti di Poesia”. Nunzia ha lasciato un solco aperto, entro il quale, facendo tesoro delle sue parole, la vita può scorrere più leggera, seguendo il suo esempio, quando, pur provata dal dolore, non disdegnava di mettersi in gioco e comunicare a tutti la sua passione per la poesia.

Nunzia Migliaccio Lavista, emigrata negli Stati Uniti ha vissuto a lungo a New York, dove ha conseguito il diploma superiore alla Washington Irving High School di Manhattan e ha frequentato il Kingsborough Communty College. Sin da ragazza scrive poesie, favole e racconti, conducendo ricerche in America sugli immigrati con lo scopo di pubblicare in un volume il materiale raccolto insieme al marito Prof. Pasquale Lavista (anche lui poeta). L’eclettica poetessa Nunzia ad Ischia ha condotto diversi programmi radiofonici, dilettando gli isolani con le sue poesie e con quelle di altri autori.

L’Associazione Culturale Radici, accogliendo con fervore ed entusiasmo la richiesta delle figlie Jessica, Melissa e Marilù, ed in sinergia con l’Arciconfraternita Santa Maria di Visitapoveri, invita i numerosissimi ospiti che ancora ci deliziano della loro presenza e gli appassionati di Poesia isolani a partecipare alla manifestazione di mercoledì 23 ottobre 2019 alle ore 17.00. A colloquio con Jessica Maria Lavista, tracceranno un ricordo dell’amata Nunzia l’Avvocato Nino D’Ambra Direttore del Centro di Ricerche Storiche D’Ambra ed il Prof. Pasquale Balestriere, Presidente del Centro Studi Isola d’Ischia. Dopo la cerimonia, alle 19.00, verrà officiata da Padre Gaetano Franzese la Santa Messa in suffragio di Nunzia, nella vicina chiesa di San Francesco d’Assisi. Si ringrazia il Parroco Don Emanuel Monte.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker