CRONACA

A Serrara parte la lotta agli evasori

Un censimento, ma non solo della popolazione, bensì soprattutto degli immobili presenti sul territorio. È questa la nuova iniziativa varata dal Comune di Serrara Fontana che, nel dare seguito a un’apposita delibera della giunta guidata dalla sindaca Irene Iacono siglata nell’agosto scorso, intende avviare un progetto di monitoraggio degli immobili siti sul territorio recuperando i dati necessari, ed esternalizzando il servizio in ragione della carenza di personale. L’obiettivo è quello di attuare un monitoraggio sugli immobili siti sul territorio recuperando i dati necessari per le attività dirette ad un puntuale controllo fiscale per fini di equità fiscale, l’ottimizzazione della gestione della raccolta dei rifiuti ed il controllo del territorio, individuando per ciascun immobile la propria destinazione ed i relativi occupanti, con particolare attenzione agli immobili ad uso abitativo per censire tutti gli abitanti, anche non iscritti all’anagrafe comunale. In tal modo l’amministrazione potrà più agevolmente predisporre i servizi e stabilire i tributi dovuti dai cittadini. Dunque, fuori dal gergo burocratico, l’ente vuole contrastare gli episodi di evasione fiscale, volontari o meno, e avere il pieno controllo della “mappa” fiscale del paese.

E per verificare che questi ultimi assolvano correttamente gli obblighi tributari, potranno essere inviati appositi questionari al contribuente, oltre ad ispezioni disposte in locali ed aree assoggettabili a tributo, mediante personale debitamente autorizzato e con preavviso di almeno sette giorni.

Le operazioni di censimento degli immobili situati sul territorio comunale saranno realizzato da personale adeguatamente istruito e formato professionalmente, munito di apposito tesserino di riconoscimento, e la cittadinanza sarà messa a conoscenza delle operazioni di censimento tramite affissioni di manifesti. I dati degli immobili saranno informatizzati mediante l’inserimento in una banca dati tributi del comune di Serrara Fontana.

L’ente ha affidato il servizio di censimento, per la somma di 30mila euro oltre Iva, alla ditta Siel srl di Fermo. La scelta, effettuata tramite trattativa diretta, è stata motivata oltre che dalla notevole esperienza in materia posseduta dalla ditta, ma anche dal fatto che da diversi anni il Comune, nella propria attività amministrativa, si avvale da diversi anni dei sistemi operativi informatici software della ditta Siel per la gestione dei tributi, fornendo assistenza tecnica per l’efficiente funzionamento dei vari programmi d’aggiornamento e formazione.

Ads
Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Pulsante per tornare all'inizio
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex