ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Caos fuori scuola a Barano: Via Vittorio Emanuele a senso unico orario?

di Luigi Balestriere

BARANO. Traffico caos e pericoli lungo Via Vittorio Emanuele durante i flussi scolastici? La soluzione potrebbe arrivare da un senso unico a fasce orarie. E’ la proposta inviata dal consigliere comunale di minoranza Aniello Di Meglio al Sindaco Paolino Buono ed al Comandante della Polizia Municipale Ottavio Di Meglio. Deviare il traffico in salita o in discesa attraverso il Vatoliere nelle fasce d’ingresso e di uscita degli studenti dell’Istituto “Baldino” delle Scuole Medie potrebbe rendere più sicura l’arteria stradale e ridurre gli ingorghi continui. La soluzione, peraltro, è stata già praticata durante i mesi estivi dell’anno scorso a causa dei lavori di scavo e sistemazione della condotta pluviale e con risultati apprezzabili addirittura per l’intero arco della giornata.

RISCHI. Questo il testo del consigliere: «Attento alle voci delle mamme, giustamente preoccupate per l’incolumità dei propri figli che frequentano quotidianamente il plesso scolastico delle scuole Medie di Barano in via Vittorio Emanuele n. 68, sollecita l’Amministrazione Comunale ed il Comandante della P.M. con la seguente proposta/richiesta. Sono oramai anni che il Comune non ha un servizio bus scolastico di trasferimento per i ragazzi da e per le varie frazioni;  il gran numero di studenti, insegnanti etc, che quotidianamente frequentano il plesso scolastico delle scuole Medie di Barano;

i genitori che in orario di entrata ed uscita sono costretti ad attendere lungo l’arteria stradale Via Vittorio Emanuele, pur rendendosi conto di essere spesso causa di ingorghi e rallentamenti al normale deflusso dei veicoli; che il tratto stradale, nonostante la realizzazione della rampa scala e della piazzola, rappresenta sempre e comunque fonte di rischio elevato a causa della velocità di transito dei veicoli – continua Di Meglio – che la rampa di accesso ed uscita non consente una rapida manovra dei veicoli, ma è anch’essa fonte di pericolo in quanto non consente un’ampia visione dei veicoli che sopraggiungono in entrambi i sensi di marcia

PROPOSTA. «Chiede e propone al Comandante Polizia Municipale che sia istituito nelle fasce orarie di entrata 8:15 – 9:00 e di uscita 13:00 – 14:00, senso obbligatorio di transito a salire, quindi da Ischia verso Barano, nel tratto di Via Vittorio Emanuele a principio con l’incrocio di Piedimonte e la diramazione con la via Pendio del Gelso. Coloro che durante le fasce orarie sopraindicate si troveranno a dover procedere da Barano verso Ischia, giunti all’incrocio che porta a Testaccio, svolteranno a destra per percorrere via Pendio del Gelso, svolteranno successivamente a sinistra su via Regina Elena sino a raggiungere l’incrocio con via Vittorio Emanuele presso la frazione di Piedimonte. In tal modo si creerebbero due sensi obbligatori, uno a salire su via Vittorio Emanuele con principio dall’incrocio di Piedimonte sino all’incrocio con via Pendio del Gelso, ed il secondo a scendere su via Pendio del Gelso e via Regina Elena sino all’incrocio di Piedimonte. Deroga al transito solamente ai servizi pubblici. Il servizio potrebbe essere garantito innanzitutto con sperimentazione ed ausilio del corpo vigili per breve periodo, in alternativa la possibilità di chiedere a persone volenterose, (cittadini in pensione, volontari, servizio civile, etc.) di garantire e convogliare ed indirizzare gli autoveicoli nelle fasce orarie stabilite. Solo successivamente, verificata la bontà della soluzione proposta, l’apposizione di segnaletica stradale con abbigli e divieti.La soluzione a parere del sottoscritto, consentirebbe un rapido deflusso degli autoveicoli e così impedire i quotidiani ingorghi, nonchè meno fonti e rischi di incidenti, maggiore sicurezza per studenti e genitori. Chiede al Comandante della P.M. Dott. Ottavio di Meglio di non sottovalutare la problematica ed i rischi che quotidianamente corrono tutti gli studenti e coloro che frequentano il tratto segnalato».

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close