CRONACA

Casalauro, si riparte con le multe: e monta la polemica

La denuncia di Gennaro Savio che ripropone un problema che torna a farsi sentire dopo che il lockdown è ormai alle spalle. E non si risparmiano critiche all’amministrazione

Dopo il lockdown, riprendono a fioccare le multe in via Antonio De Luca a Ischia Ponte. E sin qui nulla di strano, potrebbe giustamente obiettare qualcuno in quanto lungo tutta la strada, da tempo, vige il divieto di sosta. Il problema, infatti, è un altro. Quello della totale mancanza in zona di un parcheggio che possa finalmente soddisfare le esigenze di sosta dei residenti. In effetti gli abitanti di Casalauro da parecchi anni vivono lo stesso dramma sociale che per decenni hanno vissuto i cittadini dì Sant’Alessandro i quali, sino a quando non è stato realizzato il parcheggio, erano costretti a parcheggiare la propria auto sul marciapiede e in piena curva. E non lo facevano certamente per mancare di rispetto alle regole o per ricevere multe a raffica, ma erano costretti a farlo solo ed esclusivamente perché non avevano altra alternativa di parcheggio. In via Antonio De Luca, una strada a vicolo cieco dove per questo motivo anche lungo il suo percorso si possono e si devono ricavare parecchi posti auto intervallati da piazzole libere, così come avveniva per quelli di Sant’Alessandro, i residenti parcheggiano in divieto di sosta proprio perché nelle vicinanze non ci sono alternative per sostare la propria auto.  

E nonostante le continue proposte avanzate dal Partito Comunista Italiano Marxista-Leninista, fondato da  Domenico Savio, per far si che si ricavino in zona i necessari posti auto, l’amministrazione comunale del sindaco Enzo Ferrandino continua a non avvertire il dovere morale, ancor prima che politico ed amministrativo, di risolvere il problema preferendo alla creazione di posti auto, e dunque alla risoluzione del problema, far fioccare le multe. Intanto i dirigenti del PCIM-L che non si scoraggiano per nulla nonostante la totale indifferenza che l’amministrazione comunale dimostra verso i cittadini, chiede ancora una volta  la soluzione del dramma della mancanza di posti auto in via Antonio De Luca con la realizzazione di un parcheggio e con l’individuazione di posti gratuiti lungo la strada intervallati dalle necessarie piazzole. Intanto la strada risulta sporca e abbandonata e nel mentre la percorrevamo, una signora ci ha mostrato un cumulo di rifiuti incivilmente abbandonato da ignoti con una radio. Cumulo di rifiuti che sono mesi che non viene rimosso a dimostrazione che all’inciviltà di chi ha sporcato, segue puntuale quella di chi dovrebbe tenere pulito…

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button
Close