ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Casamicciola, ecco come cambia l’accesso alla zona rossa

CASAMICCIOLA TERME. Dal Capricho arriva la nuova ordinanza relativa all’accesso alla Zona Rossa. In seguito alla ridefinizione dei confini di tale zona, fissati lo scorso febbraio con l’esclusione di Piazza Majo, via Spezieria e via Montecito, il Comune ha ritenuto opportuno regolamentare nuovamente l’accesso alle abitazioni e ai fondi situati all’interno della “zona”. Una regolamentazione resa necessaria anche dal fatto che numerosi cittadini residenti all’interno della zona rossa continuano ad avere la necessità di attraversarla per recarsi presso la loro abitazione o il loro fondo per avere cura degli animali di loro proprietà. Ma non è soltanto questa la motivazione che sta alla base del nuovo provvedimento: c’è bisogno di un elenco delle persone autorizzate ad accedere affinché si possano effettuare i controlli, e proprio allo scopo di svolgere adeguatamente l’attività di vigilanza, l’amministrazione ritiene necessario interdire totalmente l’area  in alcune fasce orarie. Un’altra misura, volta a migliorare la gestione del traffico veicolari, sarà quella che consentirà l’accesso in zona rossa soltanto a un unico veicolo per ciascun nucleo familiare. Ma vediamo nel dettaglio le prescrizioni dell’ordinanza firmata dal sindaco Giovan Battista Castagna. Innanzitutto viene stabilito il divieto di accesso a persone e mezzi all’interno della zona rossa, come è stata perimetrata dall’ordinanza del 5 febbraio scorso, che non siano muniti preventivamente di apposita autorizzazione rilasciata dal sindaco. Inoltre, l’accesso all’interno delle abitazioni agibili e ai fondi della zona rossa sarà consentito unicamente con le modalità indicate sull’autorizzazione che verrà rilasciata a seguito di istanza presentata in conformità del modello, redatto dall’ufficio tecnico comunale, che sarà pubblicato sul sito ufficiale del Comune di Casamicciola nella cartella “Sisma”. Per quanto riguarda l’accesso all’interno delle abitazioni inagibili, esso sarà consentito con ulteriore istanza specifica e puntuale di permesso, e previo accompagnamento delle autorità competenti, quali la Polizia municipale o i Vigili del Fuoco. Come accennato, il transito veicolare sarà limitato a un solo veicolo per ogni unità familiare, e sarà concesso dalle ore 7.00 alle ore 13.00 e dalle ore 16.00 alle ore 20.00, mentre quello pedonale dalle ore 6.00 alle ore 22.00. Una sorta di “coprifuoco” notturno coprirà dunque il resto delle ore. Il provvedimento avverte che comunque tutte le autorizzazioni rilasciate decadranno dal 10 maggio prossimo, e chiunque ne avrà necessità dovrà munirsi di nuova autorizzazione.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close