CRONACAPRIMO PIANO

Casamicciola in piazza per la pace

Ieri mattina il corteo promosso e organizzato dagli studenti dell’Ibsen e del Mattei: marcia da Piazzale dell’Ancora fino a Piazza Marina, poi gli interventi dal palco nella speranza che presto il conflitto sia solo un ricordo. Castagna ai giovani: «Fatevi portavoce di ideali di pace e giustizia»

Tutti in piazza, per gridare con forza la voglia di pace e soprattutto di mettersi alle spalle un altro incubo che ha seguito la pandemia peraltro ancora in atto e cioè la guerra che sta martoriando l’Ucraina. Ieri mattina si sono ritrovati a Piazzale dell’Ancora – dopo il rinvio dello scorso 1 aprile caratterizzato dalle pessime condizioni meteo – gli studenti dell’Ibsen e dell’Istituto “Mattei” di Casamicciola che avevano organizzato un corteo per la pace. Un modo per sensibilizzare i giovani e l’opinione pubblica su un conflitto che purtroppo non accenna ad interrompersi ed anzi si allunga ogni giorno di più. Con la supervisione di polizia, carabinieri e vigili urbani il corteo di studenti con tanto di striscioni, bandiere della pace e anche dell’Ucraina, ha mosso dall’Ancora e si è diretto verso Piazza Marina dove sul palco del Capricho non sono mancati gli interventi ed i momenti particolarmente significativi.

A fare da cornice dapprima l’inno di Mameli poi quello dell’Unione Europea, poi le considerazioni di alcuni studenti, le frasi dei bambini che inneggiano alla pace e alla non violenza. Poi spazio alla dirigente scolastica dell’Ibsen Marilisa Mancino e al prof. Bernardo Dell’Omo, docente di religione presso il Mattei e delegato del preside Gianpiero Calise impossibilitato a presenziare alla manifestazione. Tutti a sottolineare l’importanza del contributo portato da bambini e ragazzi prima che Marianna Sasso, in rappresentanza della Caritas Diocesana, rimarcasse la necessità di essere generosi e disponibili in ogni forma con gli ucraini sbarcati sulla nostra isola dopo essere fuggiti dall’orrore della guerra.

Hai poi preso la parola il sindaco Giovan Battista Castagna che ha detto tra l’altro: “Provo una grande gioia, questa mattina, nel vedere tanti giovani impegnati in un appuntamento come questa marcia per la pace, che vuole essere un appello alla sensibilizzazione delle coscienze ed alla difesa del valore più sacro che possediamo ed al quale dovremmo sempre ispirarci. E la mia è una gioia doppia, dal momento che da questo palco non mi rivolgo a voi soltanto da sindaco di questa comunità ma anche da docente e dunque da uomo consapevole che il nostro futuro è affidato a voi. Sono per vocazione e professione al fianco ed a contatto con i giovani e capisco cosa possa significare soprattutto per voi trovarsi ad essere spettatori di un’altra funesta pagina della nostra storia. Proprio mentre sembra che stiamo per metterci alle spalle quella pandemia che tanto ci ha logorato, ecco arrivare una guerra che ci vede costretti a ribadire il nostro diritto alla pace. Non soltanto un diritto, anche una cultura che in Europa abbiamo rivendicato con forza e che abbiamo raggiunto dopo il prezzo davvero caro pagato in passato. Non starò qui a fare analisi politologiche o di altra natura, semplicemente è giusto e doveroso che tutto quello cui stiamo assistendo trovi la parola fine”.

Il primo cittadino ha poi aggiunto: “E allora è giusto rivolgersi proprio a voi ragazzi, perché è a voi che affidiamo il testimone di un’umanità diversa e di un futuro migliore: dovunque vi troviate e qualsiasi cosa vi riservi il domani, fatevi sempre portavoce di ideali e valori quali pace e giustizia. Ai miei concittadini ribadisco la necessità di essere vicino a chi in questo momento attraversa un periodo di indicibile difficoltà e dolore, ma l’altruismo e la generosità della comunità isolana è sempre emersa nel momento del bisogno. E’ veramente bello vedervi qui stamattina, in momenti come questi mi sento più che mai orgoglioso di essere il vostro sindaco”.

Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex