Statistiche
CRONACA

Casamicciola, parte il “casting” per il nuovo Segretario comunale

Iniziati ieri i colloqui coi possibili successori di Giuseppe Principe. Si tratta dei dottori D’Arienzo, Laurenzano e Li Pizzi.

Sono iniziate le manovre per occupare il posto lasciato libero dal dottor Principe. Parliamo del posto di Segretario comunale a Casamicciola Terme, una poltrona tradizionalmente “calda” e caratterizzata dalla permanenza più o meno breve di coloro che via via vengono chiamati a ricoprire tale incarico presso il Comune termale. Ieri mattina nella sede municipale di via Tommaso Morgera si sono svolti i primi colloqui coi potenziali successori: il dottor Aldo D’Arienzo e la dottoressa Anna Li Pizzi.

Quest’ultima è nota sull’isola per la precedente esperienza presso il Comune di Lacco Ameno, terminata verso la fine del 2017. Oggi dovrebbe essere la volta di un altro candidato, il dottore Luca Laurenzano. In ogni caso, sembra proprio che a breve Casamicciola possa tornare ad avere un vero Segretario comunale, dopo la conclusione del rapporto col dottor Principe, il quale più che un rapporto di servizio, è sembrata una breve convivenza tra separati in casa. Come si ricorderà, Principe si era insediato a fine luglio, e le intenzioni iniziali parevano quelle giuste per cominciare proficuamente a svolgere un incarico che, come detto, a Casamicciola è storicamente complicato: basti pensare che negli ultimi cinque anni sono stati ben nove i segretari avvicendatisi negli uffici del Comune termale, al punto che il predecessore di Principe, il dottor Carmine Testa, coi suoi due anni trascorsi al Capricho può vantare una sorta di primato.

Ebbene, Principe aveva annunciato di voler addirittura trasferirsi sull’isola per svolgere al meglio il proprio incarico per evitare di fare il “pendolare”, come finora avevano invece fatto i suoi predecessori. Tuttavia poche settimane dopo ogni buona intenzione era già andata a farsi benedire. Sì, perché già dagli inizi di settembre erano cominciati alcuni prolungati periodi di assenza da parte del segretario, la cui presenza in ufficio drasticamente diminuiva fino a quando, verso la fine di ottobre, veniva dato il fuoco alle polveri. Dopo un mese e mezzo di guerra (quasi) fredda, i contrasti tra Principe e l’amministrazione sono infine deflagrati in maniera irreversibile portando alla risoluzione consensuale del contratto. Ancora prima del dottor Testa, a Casamicciola c’era stato l’interregno del dottor Nunzio Anastasio, nominato nell’aprile del 2017 ma già partente dopo soli otto mesi.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x