CULTURA & SOCIETA'

Ciao, dolce Speedy

DI ARNALDA IACONO

Dolce Speedy, alcuni giorni fa abbiamo capito che era giunto il momento di aiutarti ad andare via in un mondo dove potrai correre felice. Ultimamente i tuoi occhi erano spenti, il viso sofferente, respiravi a fatica. Un male terribile ti stava portando via. Fabiana e Teresa hanno dato l’anima per alleviare le tue sofferenze. Conoscevi il rumore della macchina, la loro voce e le aspettavi felice di essere coccolato. Ora non ci sei più, ma rimarrai per sempre nei nostri cuori. L’ultimo ricordo struggente è stato quando come sempre sono entrata nella tua stanza per salutarti. Mi hai riempita di leccatine per asciugare le mie lacrime, avevi capito tutto e mi hai voluto salutare. Addio dolce Speedy spero che ora stai correndo felice in un grande prato. Grazie a tutti quelli che hanno contribuito in qualche modo a rendere la tua breve vita meno dura.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex