CRONACAPRIMO PIANO

Codice della Ricostruzione, focus a Ferrara

La conferenza svoltasi al Remtech ha sancito l’importanza di convertire in legge l’attuale disegno di legge. Il sindaco di Forio, Francesco Del Deo: “Si metta fine al dramma che la gente vive da cinque anni”

Un appuntamento quanto mai sentito e significativo anche per la nostra comunità dal momento che l’appuntamento in programma era una conferenza sul codice della ricostruzione. Al Remtech di Ferrara si è discusso di quanto sia importante convertire in legge il disegno di legge, ora in Parlamento, che sancisce il codice della ricostruzione, ovvero una norma stabile che detti le modalità di approccio alla ricostruzione post calamità. E naturalmente l’isola d’Ischia è stata tra i protagonisti con la presenza di una delegazione di professionisti (in primis l’associazione ingegneri) e la politica locale.

Tra i presenti anche il sindaco di Forio, Francesco Del Deo, che ha così commentato: “Una manifestazione importantissima che ha visto partecipare 300 aziende e 2000 tra relatori e ambassador provenienti da 90 Paesi nel mondo, tra cui Robert Jhonson, mentore di Bill Gates, Bill Clinton e Michael Jordan (intervenuto relativamente al tema della sostenibilità). Il mio speech è dovuto al dramma che ha vissuto la popolazione ischitana a seguito del sisma del 2017, una ferita che ancora non si è rimarginata, anche se – fortunatamente – con la nomina del Commissario Legnini s’è impressa una forte accelerazione a tutti i processi di ricostruzione. Sul tema, ho spiegato quanto sia importante l’adozione di una legislazione ad hoc, svincolando le attività dalle dinamiche politiche e creando un dipartimento con poteri straordinari per affrontare il complesso processo di ricostruzione, con l’ausilio degli enti locali, veri conoscitori dei territori. Un dipartimento che deve occuparsi anche dei processi di prevenzione: prevenire significa risparmiare rispetto alle emergenze, non solo i soldi ma – ovviamente – soprattutto le vite umane. A tal proposito, sottolineo che nonostante il nostro Comune sia stato quello meno danneggiato dal sisma, sin dal 2017 ci siamo impegnati per adeguare le nostre strutture in relazione al rischio sismico”.

Poi il sindaco di Forio e presidente ANCIM ha così concluso: “Auspico che si possa – una volta e per tutte – mettere la parola fine al dramma che la popolazione isolana vive da cinque anni, così da mettere in sicurezza rapidamente i vari comuni. Per farlo, occorre snellire gli iter e velocizzare il lungo processo burocratico che spesso non ci permette di intervenire preventivamente ma solo a catastrofe avvenuta. Siamo sulla buona strada e riponiamo massima fiducia verso il Commissario Legnini, restando a completa disposizione. Torno da Ferrara arricchito di contatti che possono tornare utili alla nostra comunità, certo che eventi come questo sono importanti per accrescere quel bagaglio di conoscenze utili a governare un territorio meraviglioso ma al tempo stesso complesso”.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex