Statistiche
CRONACAPRIMO PIANO

Concorso vigili a Barano, la carica dei 218

Convocati i candidati per la prova preselettiva che si svolgerà il 13 ottobre al Palazzetto delle scuole medie: coloro che la supereranno, l’indomani affronteranno la prima prova scritta

Finalmente entra nel vivo la selezione pubblica indetta dal comune di Barano per l’assunzione di cinque unità a tempo indeterminato e parziale al 50% di “istruttore amministrativo di vigilanza”, posizione giuridica C e posizione economica C1. Il computo totale dei partecipanti è di 218 candidati ammessi: furono 23 gli esclusi. La commissione di concorso ha stabilito che la prova preselettiva si svolgerà il 13 ottobre presso il Palazzetto adiacente l’Istituto A. Baldino, cioè le scuole medie, in via Vittorio Emanuele, dalle ore 15.00 alle ore 17.00, coi candidati divisi in due tranches, in ordine alfabetico. Alle ore 15.00 sarà il turno dei candidati da Amadei Francesco a Giorgio Marco, mentre alle ore 17.00 toccherà a quelli da Giugliano Carolina a Zollo Vincenzo. La prova consisterà nella somministrazione di trenta quesiti sotto forma di quiz a risposta multipla sulle materie d’esame e di tipo attitudinale. I candidati potranno disporre di un tempo assegnato di 45 minuti. Per quanto riguarda i punteggi, sarà assegnato un punto per ogni risposta corretta. Non sono previste penalità, cosa che rende vantaggioso provare a rispondere comunque a tutti i quesiti, senza timore di incorrere in riduzioni del punteggio complessivo.

Saranno ammessi a sostenere la prima prova scritta i primi 60 candidati utilmente collocati in graduatoria con un punteggio minimo di 21/30 includendo comunque i pari merito al 60° posto. La comunicazione relativa al superamento o meno della preselezione avverrà nella giornata di giovedì 13 ottobre, e la pubblicazione all’albo avrà valore di pubblicità legale. I candidati che supereranno la prova preselettiva sono già convocati a sostenere la prima prova scritta, che si svolgerà il giorno successivo, 14 ottobre alle ore 15.00, sempre nel palazzetto adiacente l’Istituto Baldino. La prova sarà eseguita mediante somministrazione di 30 quiz a risposta multipla sulle materie indicate nel bando, e anche in tal caso il tempo assegnato sarà sempre di 45 minuti. Allo stesso modo, sarà assegnato un punto per ogni risposta corretta, senza penalità.

Saranno ammessi alla seconda prova scritta i candidati che otterranno alla prima prova un punteggio di almeno 21/30.

Durante la prova preselettiva e la prima prova scritta non sarà consentito utilizzare i codici, dizionari e testi di legge o altri ausili. Non sarà consentito l’uso di strumenti, apparecchiature e applicazioni elettroniche e informatiche. I trasgressori saranno allontanati immediatamente dall’aula ed esclusi dalla procedura concorsuale. Come si ricorderà, la procedura concorsuale era stata sospesa il 20 marzo di due anni fa a causa dell’esplosione dell’emergenza covid. Di conseguenza vennero sospesi anche i termini di presentazione delle domande di partecipazione al concorso, i quali furono riaperti dal 12 al 14 settembre 2020. Durante le scorse settimane si è finalmente arrivati a dipanare la matassa delle candidature, e la procedura ha potuto riprendere il suo corso.

Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

1 Comment
Più vecchio
Più recente Più Votato
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Ocean

Faranno questo concorso ma nulla cambierà. Solo a Barano tra parcheggi selvaggi in strada, in curva, lungo i marciapiedi con divieto di sosta, ovunque ci sarebbero da rilevare ben oltre 500 contravvenzioni ogni giorno, basta vedere a Piedimonte (parcheggio sotterraneo sempre vuoto) le auto ferme in strada bloccando la circolazione.
Nessuno farà multe, ciò è vietato dalle amministrazioni perché preoccupate per le elezioni tra 5 anni.
Questo è!

Back to top button
1
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex