ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5POLITICA

E Colella esaltò Del Deo: che sindaco

FORIO. Rieccolo, il bastian contrario. Al secolo conosciuto come Gaetano Colella. A Forio sta venendo metaforicamente giù il mondo, almeno sotto il profilo politico-amministrativo. Francesco Del Deo sembra essersi trasformato nel peggior Dart Fener della storia. Il porto, il cimitero, la gestione dei lavori pubblici, l’immondizia: sono solo alcuni dei punti sui quali il sindaco viene attaccato – quotidianamente – non solo dall’opposizione, ma spesso perfino da membri della sua stessa maggioranza.

C’è chi non è disposto a scommettere un euro sulla tenuta politica del sindaco fino al 2018, anno in cui a Forio si rinnova il consiglio comunale. Poi però arriva Gaetano Colella. E come al solito spariglia il campo. Questa volta con un endorsement che nemmeno Barack Obama nel lanciare la candidatura alla Casa Bianca di Hilary Clinton avrebbe osato. «L’amministrazione Del Deo – afferma Colella – sta facendo, secondo me con sforzi eccessivi, la sua parte con risultati positivi nonostante le difficoltà create dai soliti disturbatori della politica foriana, già recidivi, che prima inneggiano spontaneamente al candidato Sindaco di turno,lo sostengono con convinzione profonda, urla e grida, e in corso d’opera sistematicamente dichiarano di aver sbagliato scelta». Ipse dixit. E fa un certo effetto, soprattutto perché nel 2013 fu proprio Del Deo a “far fuori” Colella e a far man bassa di voti.

È la politica, starete pensando. Ed in fondo è così. Quello che vale oggi non è detto che valga anche domani. Ma Colella si spinge oltre. Decisamente oltre. Arrivando a mettere in relazione l’operato di Del Deo a quello dei due massimi esponenti della politica isolana: Giosi Ferrandino e Domenico De Siano. E promuove il sindaco di Forio bocciando in maniera categorica, invece, gli altri due.

«Del Deo sta facendo bene a Forio – argomenta Colella – molto meglio di tutti quelli che dal 1994 in poi hanno gestito la cosa pubblica nel comune del Torrione. De Siano e Giosi Ferrandino? Sono noti per aver saputo fare solo i cazzi propri (testuale, ndr). Queste due nullità politiche si devono togliere quanto prima dai piedi se vogliamo far riprendere alla nostra isola il cammino di sviluppo».

Che stia nascendo una nuova liaison all’ombra del Torrione? Noi non ce la sentiamo di escluderlo, nonostante l’esperienza suggerisca prudenza. Quel che è certo, è che mentre tutti scappano dalla barca che continua inesorabilmente ad affondare, Francesco Del Deo trova un inaspettato salvagente in Gaetano Colella. Ed è tutto dire.

Ads
Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Pulsante per tornare all'inizio
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex