SPORT

ECCELLENZA Barano, Di Nolfo: «Un apri che serve poco»

L’allenatore bianconero fa il punto della situazione dopo il pari nel derby col Forio: «Questo punto ci dà ancora speranza per raggiungere il treno dei palyout»

Uno scialbo zero a zero nel derby tra Barano e Real Forio che se vogliamo non serve né all’una né all’altra squadra. Una partita che ha regalato davvero pochissime emozioni e ce rispecchia un po’ l’andamento di entrambe le squadre. Una gara che per lunghi tratti è stata a dir poco anche un po’ soporifera oltre che priva di azioni, a causa dei nonpochi errori commessi da entrambe le compagini. Un risultato quidni che come dicevamo non serve a nessuno am che per lo meno interrompe s evogliamo la striscia negativa per ciò che concerne il Forio, mentre per il Barano dà un asorta di continuità dopo la vittoria della scorsa settimana con la virtus Volla.

Di questo e altro ne abbiamo parlato con i tecnici degli staff di entrambe le squadre. Partiamo dal Barano e da mister Di Nolfo: «Una partita per ciò che concerne il primo tempo un po’ bruttina – dichiara il tecnico – molto tattica, i ragazzi hanno sentito il peso della gara. Indubbiamente noi potevamo sfruttare molto meglio alcune ripartenze, loro ci venivano a pressare alti però magari una volta superato il pressing della squadra avversaria dovevamo essere un po’ più bravi a sfruttare meglio gli spazi che ci concedevano con i giocatori offensivi che avevamo messi in campo, molto veloci, molto rapidi. Dovevamo cercare di fare meglio. E’ uscito fuori questo risultato che alla fine serve al Forio ben poco, a noi forse dà ancora quella speranza di raggiungere questo treno che è quello dei play out e sicuramente una vittoria ci avrebbe dato quella spinta sia dal punto di vista della classifica che dal punto di vista morale in più per affrontare questo finale di campionato. Ci sono ancora tanti punti in palio lottando con la giusta determinazione si può cercare di raggiungere l’obiettivo finale nonostante le mille difficoltà che conosciamo bene».

Le condizioni di Terracciano?

«Purtroppo veniva già da un infortunio e correndo ha accusato dei risentimenti muscolari dalla gamba opposta. Si presume un principio di stiramento però poi saranno gli esami strumentali a decidere e vedremo com’è la situazione»

Angelo Arcamone esce molto probabilmente per crampi, l’abbiamo visto alquanto in difficoltà nei primi quindici minuti del secondo tempo, però è stata anche un’assenza importante nel finale…

Ads

«Sicuramente il peso di Angelo si è visto anche la scorsa settimana, per far salire la squadra, per prendere i calci di punizione, per sfruttare anche le palle da fermo. Abbiamo provato prima con Sburlino punta centrale, poi abbiamo inserito l’altro Angelo che ha più o meno le stesse caratteristiche e siamo ritornati allo stesso modulo. Per noi è un giocatore importante se sta bene, ma ha iniziato ad accusare questi crampi e non si poteva fare diversamente, onde evitare problemi muscolari, abbiamo ritenuto opportuno cambiarlo».

Ads

Dal canto suo invece Napolano dichiara: «Si, anche se nel primo tempo abbiamo avuto due grandi occasioni per fare gol, ma non ne abbiamo sfruttato nessuna delle due. Nella ripresa invece, nei primi dieci minuti abbiamo mollato un pochettino, dopo di che siamo nuovamente ritornati sul passo ma non siamo riusciti a fare molto. Il derby comunque è sempre un derby che si giochi in serie A o in Eccellenza».

Anche il Barano ha avuto due occasioni allo scadere del primo tempo, ma quanto rammarico per quella traversa alla fine di De Luise? Forse se fosse stato un po’ più lucido la poteva mettere dentro…

«Se fosse stato più lucido parleremo di un risultato completamente positivo e non mezzo positivo. Per noi questa partita era importante vincerla».

Un punto che può essere positivo o meno ma che interrompe la striscia negativa del Real Forio: quanto può essere utile questo punto?

«Già la scorsa settimana con la Puteolana non meritavamo di perdere, lì abbiamo visto già dei miglioramenti. I ragazzi hanno dato tutto in questa settimana, abbiamo lavorato bene. Il punto è scuramente positivo, ma vediamo adesso quello che bisogna fare perché saranno per noi tutte finali. Se non continuiamo a fare risultati positivi sicuramente non riusciamo ad ottenere l’obiettivo salvezza. Spero che poi alla fine sia noi che il Barano riusciremo mantenere la categoria, siamo due realtà dell’isola e meritiamo di continuare in questa realtà»

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button