CRONACAPRIMO PIANO

Forio, al Casale il primo sito di stoccaggio

Il sindaco Francesco Del Deo ha firmato l’ordinanza con cui con effetto immediato vengono occupate per tre mesi una serie di aree da adibire a deposito di detriti conseguenza della frana del 26 novembre

Era un provvedimento atteso e finalmente è arrivato e costituisce un primo passo per provare a limitare i danni in una Casamicciola devastata e che deve ancora fare i conti con una montagna di fango e detriti che devono essere rimossi e sistemati temporaneamente in attesa di capire il da farsi. A Forio è arrivata l’ordinanza sindacale Francesco Del Deo avente ad oggetto l’occupazione temporanea di una porzione di terreno da adibire ad area di stoccaggio provvisorio. Nel dispositivo il primo cittadino “per le ragioni ampiamente esposte nelle premesse, che con effetto immediato vengono occupate in uso ed in via temporanea, per un primo periodo di mesi 3 (tre) salvo proroga, le seguenti aree site in località Casale da adibire ad aree per stoccaggio di detriti, terreno, ramaglie, legname DI ant’altroderivante dalle colate detritiche del 26 e 27 novembre u.s.; di stabilire che in ogni caso tali aree verranno riconsegnate ai legittimi proprietari nello stato di fatto e di diritto esistente al momento della occupazione, dopo che saranno venuti meno i motivi della urgenza ed indifferibilità conseguenti all’evento verificatosi; di demandare alla AMCA, come da Ordinanza n. 1 del 3 dicembre 2022, l’esecuzione degli interventi di cui alle richiamate prescrizioni impartite dall’ARPAC con verbale Prot. n° 45282/2022; i rinviare a successivo provvedimento la determinazione e la liquidazione dell’ indennità di occupazione spettante”.

Nell’ordinanza, naturalmente è stato imposto anche di notificare il provvedimento ai proprietari delle aree in questione e nello specifico a Maria Teresa Di Lustro, Giuseppina Di Lustro, Ignazio Di Lustro, Gioconda Schiano, Vito Di Lustro, Francesco Capuano, Maria Beatrice Capuano, Gabriella Capuano. Nel motivare il provvedimento Francesco Del Deo fa riferimento al “grave e straordinario evento calamitoso verificatosi sull’isola d’Ischia ed in particolare nel Comune di Casamicciola Terme in data 26 e 27 novembre u.s.” e richiama l’ordinanza n. 1 del 3 dicembre 2022 firmata dal commissario per l’Emergenza Giovanni Legnini che recita: “I sindaci dell’isola di Ischia sono autorizzati ad individuare siti di stoccaggio provvisorio per le immediate necessità di sgombero delle strade, delle infrastrutture e degli altri luoghi invasi dalle colate detritiche” e prende poi in considerazione “la estrema necessità di provvedere con la massima sollecitudine alla rimozione di tali detriti solidi al fine di evitare gravi conseguenze sotto l’aspetto igienico – sanitario per la pubblica incolumità e per l’ambiente”. Inoltre viene precisato “che è ampiamente dimostrata l’esistenza della grave necessità pubblica di procedere – attraverso la procedura o dell’occupazione d’urgenza — al reperimento di aree da adibire a piazzole di stoccaggio provvisorio per le esigenze di cui sopra”.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

1 Comment
Più vecchio
Più recente Più Votato
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Jean

Perché non in mare, inquinate??

Back to top button
1
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex