CULTURA & SOCIETA'

Gli artisti ischitani insieme per l’Ospedale Rizzoli

Da un’idea di Salvo White, diversi artisti dell’isola si sono riuniti virtualmente tramite smartphone per registrare musica e sostenere la raccolta fondi per il nosocomio lacchese

Ha superato le seimila visualizzazioni il video realizzato dagli Artisti Dell’Isola D’Ischia che, ancora una volta, si sono uniti per affrontare l’emergenza CoViD19, sostenendo la Raccolta fondi destinata all’Ospedale Rizzoli con la musica. Da un’idea di Salvo White, diversi artisti dell’isola si sono riuniti virtualmente tramite smartphone per registrare il video in maniera amatoriale del brano “Esseri Umani” di Marco Mengoni e sostenere la raccolta fondi sulla piattaforma www.gofundme.com dove fin ora sono stati raccolti circa 63 mila euro.

Una canzone scelta non a caso: il brano racchiude, infatti, un messaggio tanto semplice quanto profondo, un appello accorato, ma ottimista a riscoprire il significato più autentico di essere umani, al di là delle etichette impresse da una società che livella le differenze e afferma la regola del conformismo, e degli stereotipi che come delle catene ci allontanano da quella che dovrebbe essere una predisposizione innata di ogni donna e ogni uomo, ovvero la capacità di andare incontro al prossimo, ascoltarlo capirlo, accettarlo con i suoi limiti e le sue qualità e provare compassione per le sue sofferenze.

“Abbiamo bisogno che ci aiutate in questo momento anche con una piccolissima offerta” a scriverlo è proprio Salvo White che ha chiamato a raccolta: Gianvito Di Maio, Giovanni Apetino, Miriam Cianciarelli, Alberto di Lauro, Paolo Rubino, Ciro Capobianco, Paolo Roja, Salvatore Ferraiuolo, Rossella Arcamone, Gennaro Di Meglio, Maurizio Filisdeo e tanti, tantissimi altri. Alla fine del video non mancano i saluti e le raccomandazioni di alcuni special guest come Sal Da Vinci, Andrea Sannino, Monica Sarnelli, Luca Sepe, Erminio Sinni. Gli artisti ischitani ci hanno messo la voce e la faccia cantando per il nostro Ospedale, ora tocca a noi!

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close