Statistiche
CRONACA

Guardia medica: Capri –Ischia 1-0, i nostri turisti di serie B?

A inizio giugno i sei sindaci delll’isola hanno inviato una missiva al direttore generale dell’ASL D”Amore per chiedere che venga ripristinata la guardia medica, ma ad oggi ancora nulla

Polemiche e preoccupazioni per la situazione guardia medica. L’estate è ormai inoltrata eppure, non della guardia medica turistica non vi è alcuna traccia. Mentre a Capri  il servizio di Guardia Medica turistica è attivo sin dagli inizi di luglio presso la sede della Guardia Medica nell’atrio del Municipio di Capri in Piazza Umberto I, tutti i giorni dalle 8 alle 20 e  dalle 20 alle 8, a Ischia meglio non farsi male.Non si è fatto attendere il commento dell’ex consigliere d’opposizione di Forio Vito Iacono che richiede un intervento vocato al buon senso.

“Ma i turisti dell’isola d’Ischia sono turisti di serie B? Perché non possono godere del diritto alla salute al pari di quelli di altre località turistiche, vedi Capri? Perché sono in pochi a lamentarsi ed i Sindaci “solo” 3 settimane fa hanno prodotto una timida e, decisamente, tardiva istanza peraltro non ancora riscontrata, almeno in termini di effetti e risultati? Perché i Sindaci, nel rispetto delle specifiche responsabilità e prerogative in materia di salute, non vengono sollecitati dagli operatori turistici affinché provvedano, in autonomia, alla istituzione del servizio di guardia medica turistica utilizzando i fondi dell’imposta di soggiorno pagata dagli stessi turisti per poi chiedere il rimborso all’Ente che ne ha competenza?”. A inizio giugno, infatti, i sei sindaci delll’isola hanno inviato una missiva al direttore generale dell’ASL D”Amore per chiedere che venga ripristinata la guardia medica. I motivi? Quelli che si possono immaginare, la stagione turistica ormai iniziata richiamerà sull’isola centinaia e centinaia di visitatori e le richieste di assistenza medica aumenteranno di pari passo.La richiesta è partita da Forio ed è stata firmata da tutti i sindaci dell’isola d’Ischia.

Nella nota congiunta, inviata al Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca e al Direttore Generale dott. Antonio D’Amore, i sindaci evidenziano la necessità dell’istituzione del servizio a fronte, soprattutto, dell’afflusso di turisti che sta interessando e continuerà ad interessare la nostra isola in questi mesi estivi. “Come già fatto gli scorsi anni – dichiarò il sindaco Francesco Del Deo – noi sindaci dell’isola di Ischia abbiamo inoltrato una formale richiesta al Direttore Generale ASL Na 2 Nord, dott. D’Amore, al presidente della Regione Campania, dott. De Luca per l’istituzione, urgente, della Guardia Medica Turistica, un servizio vitale per la nostra isola, meta turistica tra le più quotate e frequentate della Regione Campania. Confidiamo, come è avvenuto già negli scorsi anni, in una celere risposta da parte delle istituzioni competenti”.Ma la risposta, però, si fa ancora attendere. Stesso copione nel 2017  e l’anno prima ancora quando, solo dopo la nota congiunta inviata dai Sindaci, venne attivato dall’Asl il servizio: quella volta si dovette attendere il 15 luglio.La storia si ripete anche questa volte e, speriamo, che come gli anni precedenti avrà esito positivo.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex